puntatore

The Holy Bible And Cross

potere alla storia

potere alla storia

Blog Archive

Partecipiamo

Partecipiamo
Historical Fiction Challenge 2012

consigliati da noi

consigliati da noi

l'artiglio del leone

avevano spento anche la luna

sosteniamo

SOSTENIAMO ---------- Image and video hosting by TinyPic

POST PIU CLICCATI

POST PIU CLICCATI

div

div

legge

div

div

serie TV1

Serie Tv interessanti:

borgia

borgia

the tudors

the tudors

downton abbey

downton abbey

titanic

titanic

div

div

GEMELLATO CON

IL BLOG è GEMELLATO CON:

collaboriamo

collaboriamo

slidCollabora


Fine_Sogno. Powered by Blogger.
sabato 26 marzo 2011

"Il Mondo di Eva" di Sara Di Furia

Buon pomeriggio a tutti .... oggi per augurarvi un buon fine settimana ,
vi propongo un nuovo giveaway, che abbiamo potuto realizzare grazie alla 
gentilissima autrice Sara di Furia.

Dopo la recensione e la magica intervista .....
Vi spiegheremo come partecipare!!!!!



Titolo: Il mondo di Eva
Autore: Sara Di Furia
Editore: Serra Tarantola
pagine: 221

descrizione:
Un romanzo d’esordio che con sensibilità ed emozione racconta l’amore nato in un mondo ai confini della realtà, in una dimensione in cui angeli e demoni lottano per la salvezza o la dannazione eterna delle anime umane. Una storia che conquista per la sua semplicità, ma che allo stesso tempo spinge ad affrontare con coraggio la morte, anch’essa tappa della vita, in un finale che spalanca le porte alla speranza.


L'AUTRICE:
Sara di Furia è nata a Brescia nel 1978. Diplomatasi in studi classici nel 1997, ha conseguito la laurea in Scienze della Formazione nel 2002 specializzandosi in Filosofia delle Religioni all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia. Nel 2009, con "Spes ultima Dea", sua prima pubblicazione, si diploma con lode in Magistero Accademico in Scienze Religiose ad indirizzo Teologico-Spirituale presso il medesimo Ateneo. E' insegnante di Religione Cattolica dal 2001 in diverse scuole secondarie di primo grado di Brescia e provincia.


Recensione e Pensiero

Questa è la storia di Evangeline da tutti conosciuta come Eva, è proprio la protagonista a raccontare in prima persona questa storia di mistero e amore.
Tutto ha inizio con la morte dell'amata nonna elemento importante nella vita di Eva, tanto che sconvolta da questo avvenimento decide di tenersi occupata sistemando le cose lasciate da sua nonna .
Ventisette anni, archeologa con alle spalle degli amori, ma mai quelli che fanno battere il cuore, non ha ancora capito cosa vuole dalla vita e quale sia il suo posto; finchè non trova un insolito baule e incontra uno strano ragazzo, Alex che la attira verso di lui in modo ipnotico. Chi è Alex e sopratutto cosa le sta succedendo?

...."Da qui, senza avere particolari convinzioni religiose, nasceva la mia inequivocabile certezza che tra la mia anima e il suo corpo ci fosse un legame viscerale". ....

Entusiasmante, sconvolgente e che lascia a bocca aperta.
I personaggi di questo racconto sono ipnotici, anche se non descritti in maniera esplicita, escono dalle pagine in maniera elegante con un tocco di misticismo tetro, a volte quasi seducente.
I sentimenti d'amore, rabbia e speranza sono reali ma mai troppo marcati, anzi posso dire che sono come la nebbia che piano piano scende a invadere tutto quello che ti circonda lasciandoti sola con essa.
Le ambientazioni soavi sembrano dei bellissimi dipinti creati appositamente per il racconto.
Di questo romanzo mi ha colpita la presenza dell'arte e il tocco magico che trasmette la scultura di Antonio Canova “Amore e psiche” ai due protagonisti... In quel preciso momento del racconto, avrei voluto entrare io stessa nella storia per poter assaporare lo stato di equilibrio che trasmette quell'opera, anche se al suo interno cela due sentimenti contrastanti come l'angoscia e l'amore.
Be' non so più che altro dirvi, senza raccontarvi il finale, sicuramente sconvolgente.
Non vi voglio rovinare questo viaggio nel Mondo di Eva …  ... 
Spetta a voi scoprirlo, quindi cosa fate ancora qui correte a leggerlo!!!!




Ed eccoci arrivati al momento che aspettavo tantissimo!!!!

Ciao Sara, benvenuta nel nostro blog: Alla fine del sogno. Sono molto felice di averti come “ospite”. 

1.Iniziamo con le presentazioni chi è Sara Di Furia?

Ciao a tutti! Che dire di me?  Prima di ogni altra cosa sono mamma di Sofia, la mia bimba di tre anni, poi sono moglie, lavoratrice  dentro e fuori casa, formatrice. Ho trentatre anni e insegno Religione (o meglio Storia delle Religioni) ormai da dieci anni in alcune scuole medie del bresciano. Fin da piccola ho coltivato il sogno di scrivere romanzi. Sogno che finalmente si è realizzato l’anno scorso. É stata un’emozione indescrivibile.

2.Quali sono gli autori che preferisci e quali sono i generi che ami di più?


Recentemente ho scoperto lo spagnolo Zafòn che mi piace davvero molto forse perché sono le sue storie ad averlo reso famoso (come in effetti dovrebbe essere). Invece in questo paese avviene l’esatto contrario: solo chi è già famoso può sperare di pubblicare un libro seriamente. Amo molto gli autori classici, ad esempio mi ritrovo spesso a rileggere Socrate. Credo che il mondo filosofico greco e latino esprima una saggezza senza tempo, immortale, difficile da trovare in generi letterari contemporanei dove invece è la bellezza emotiva, estetica, che colpisce di più. L’urban fantasy è tra questi. Cerco comunque di non leggere molto di questo tipo di libri per non lasciarmi condizionare troppo, dato che è proprio il genere che amo scrivere. Ho sempre avuto molta fantasia e in storie irreali posso farla galoppare a briglie sciolte! Mi piace comunque dare sempre a ciò che scrivo una parvenza di “probabilità”. Chi legge deve avere il sentore che la mia storia potrebbe accadere veramente. La fantascienza non fa per me. Se posso aggiungere un’ultima cosa: me ne guardo bene dal leggere libri che anche solo nominano i vampiri. Personalmente ho trovato “il fenomeno Twilight” interessante, ma ora, non se ne può davvero più. Vampiri e licantropi sono ovunque!

3.Raccontaci in poche parole il tuo romanzo “Il mondo di Eva”?


Il mio romanzo racconta la storia di Evangeline, una ragazza di ventisei anni, che dopo aver perso la nonna, figura per lei molto importante, decide di vivere al meglio il tempo a lei concesso. Lascia il fidanzato che sente di non corrispondere appieno nei sentimenti, per andare alla ricerca di una felicità appagante. Ed è in quel momento che incontra Alex. Un amore travolgente cattura entrambi, ma… (c’è sempre un “ma” in ogni storia!) lui non è ciò che sembra. In realtà è un angelo della morte (sto forse svelando troppo?) incaricato di condurre Eva nell’aldilà a seguito di un incidente avvenuto proprio nel momento in cui era iniziato il suo viaggio alla ricerca della felicità. Apparentemente può sembrare una semplice storia d’amore. In verità è un tentativo di trovare, tramite la protagonista del mio romanzo, il lato speciale di ogni  giorno. È una riflessione personalissima sul bene e sul male, sulla vita, sulla felicità e su molto altro ancora. La particolarità del mio lavoro è che ha diversi livelli di lettura. Il messaggio in esso contenuto si svela  più o meno in profondità in base alla capacità e alla sensibilità del lettore di andare oltre le parole. Tutto il romanzo è disseminato di briciole di spiritualità. Sta al lettore coglierne il filo conduttore.

4.Parlaci un po del processo per arrivare a Eva , chi è un personaggio di pura fantasia o anche autobiografico?


È un personaggio decisamente autobiografico. Sai, per uno scrittore alle prime armi è buona cosa scrivere di ciò che sa e che conosce bene. Creare dal nulla figure credibili di fantasia è un lavoro più complesso e sicuramente viene dopo aver acquisito la capacità di narrare se stessi. Chi mi conosce dice che tra le pagine del mio libro è facile ritrovare me! Dalla descrizione fisica a quella dei suoi pensieri e delle sue paure, Evangeline sono io. Pensa che addirittura la mia bambina quando guarda il mio libro dice che la donna in copertina è la mamma! In realtà Eva mi ha aiutata molto nella conoscenza di me stessa, ha portato alla luce, ha fatto affiorare i miei lati più nascosti. Per questo le sono debitrice.

5.Nel racconto ho potuto notare un attaccamento all'arte, in special modo al periodo Neoclassico e all'artista Antonio Canova, come mai questa scelta ?


La mia formazione scolastica è fortemente legata al mondo classico e all’arte. Sono discipline che ho sempre amato e che mi hanno affascinata da subito. Sono parte di me, una parte dalla quale non riuscirò mai a separarmi. Sebbene il neoclassicismo si riagganci alla spiritualità pagana, trovo che molto possa insegnare a quella cattolica contemporanea. Penso che oggi manchi il senso della “bellezza oggettiva” (come può essere quella rappresentata dal Canova). Dovendo affrontare nel mio romanzo tematiche che trascendono il limite del tempo, ho pensato che fosse giusto inserire elementi che richiamassero l’immortalità. L’arte, quella classica in particolare, riesce perfettamente in questo intento.

6.Troviamo anche molti riferimenti religiosi, qual'è stata la funzione dei questi elementi nel racconto?


La religione, e tutto ciò che la riguarda, per l’uomo rimane un enigma da risolvere. I libri e i film di maggior successo sono quelli che hanno affrontato tematiche religiose. Io credo che tutto ciò sia dovuto al fatto che la gente abbia sete di sapere, di conoscere di più, e speri di risolvere il mistero che la circonda. Per quanto mi riguarda, la sfera religiosa non potrà mai mancare nei miei romanzi perché mi regala quell’alone, quella patina di “magia” che rende le mie storie più profonde.

7.Com'è nato il personaggio maschile Alex, in apparenza ragazzo normale ma condannato all'eternità?


Il personaggio di Alex è frutto della mia fantasia, non ho avuto un “modello” a cui ispirarmi. Ho solo proiettato su di lui quello che credo qualsiasi donna vorrebbe trovare in un uomo. Risulta in effetti così perfetto da non poter essere reale. Questo angelo infatti ha un animo e una sensibilità oserei dire quasi “femminile”.


8.Parlaci un po' del processo di pubblicazione del romanzo, cosa puoi dire agli autori emergenti?


Vorrei consigliare a scrittori emergenti di NON rivolgersi ad editori a pagamento per il semplice fatto che avendo già guadagnato sulla produzione del libro, non hanno poi interesse a pubblicizzarlo ulteriormente poiché solitamente a questo tipo di editori (spesso molto piccoli) acquistare grandi spazi pubblicitari ha dei prezzi proibitivi. Si accontentano allora di tenersi gli euro dello scrittore. L’iter migliore da seguire, secondo il mio modesto parere, è:  contattare un’agenzia letteraria seria, sottoporre il vostro lavoro a questa agenzia e alla finitura di editing, affidarsi ad un suo agente che faccia da intermediario tra lo scrittore e l’editore. Certo, tutto questo ha un costo, ma sicuramente inferiore alla parcella della tipografia a pagamento. Purtroppo il lavoro inviato direttamente alle case editrici spesso finisce nel “cimitero dei manoscritti” senza essere letto, soprattutto se l’autore è un perfetto sconosciuto. Pubblicare con la grande editoria italiana è quasi impossibile perché si affida prevalentemente a traduzioni di libri già best seller all’estero e se deve puntare su un autore italiano lo fa su qualcuno di già famoso (e che spesso ricopre un ruolo ben lontano da quello dello scrittore: calciatore, cantante, presentatore, ecc), il cui nome basta ad attirare il pubblico pagante. A me, con “Il mondo di Eva”, è stata stranamente proposta da un editore a pagamento una pubblicazione del tutto gratuita però a numero di copie limitate, ma per quanto si tratti dell’editore più grande della mia città, rimane sempre tra i minori e non può permettersi certo grandi campagne pubblicitarie né un servizio di editing professionale. Spero solo che il mio nome e soprattutto quello del mio romanzo arrivi lontano, negli ambienti giusti, per poter poi avere la strada “un pochino più spianata” per il mio prossimo lavoro. Ma l’unica pubblicità che posso permettermi ora è il passaparola dei lettori che giudicano ciò che ho scritto. Perciò… leggetemi leggetemi leggetemi!!!

9.Ci sarà un seguito de “Il mondo di Eva”? (dimmi di si.....^^) ed eventuali progetti futuri?


Al momento è in cantiere un altro romanzo fantasy (e chi mi ferma più?) ambientato nella Venezia del 1800 sul filone dei sette peccati capitali. Devo ammettere che in questa nuova storia mi sento già molto cresciuta rispetto a “Il mondo di Eva”, ma sono solo all’inizio. In effetti qualche mese fa mi era balenata l’idea di scrivere il seguito di “… Eva”, ma poi ho pensato che non fosse ancora il momento giusto. Il seguito solitamente si scrive quando la prima parte di una storia ha un discreto successo, ed io sono in attesa che questo successo arrivi per poter dare voce ancora una volta ai miei personaggi che chiedono che la storia continui.

10.Bene questa era la mia ultima domanda spero di non averti stressata troppo e ti auguro un grandissimo in bocca al lupo !!!! Naturalmente da parte di tutte noi!
Vuoi aggiungere qualcosa , qualsiasi cosa, prima di salutarci?


Certamente! Innanzitutto vorrei ringraziarti per l’attenzione che mi hai dedicato e approfittare della tua disponibilità per far sapere a chi segue questo tuo meraviglioso blog che sabato 9 aprile, durante la settimana dedicata alla cultura, alle ore 16.30 è possibile presso il palazzo Minerva di Manerba del Garda (Bs) partecipare ad un incontro organizzato dal comune dedicato al mio romanzo. Vorrei inoltre lanciare un messaggio ai lettori: abbiate coraggio e rischiate comprando un libro di un autore emergente italiano, potrebbe sorprendervi!


Ok eccoci arrivati al regolamento per partecipare:


1. La prima regola mi sembra semplice (almeno spero) dovete essere iscritti al blog!
2. Vogliamo la motivazione del perchè volete questo romanzo ....
3. Dovete mettere  il nome, di almeno un opera , dell'artista nominato nel romanzo.... (se avete letto sopra capirete di chi si tratta...^^)


4. Ultimo punto, non meno importante, chi non rispetta i primi 3 verrà scartato! ( hahhaahaaa  XD )


Il concorso scade  il 7 Aprile ore 10.00 ....


Ecco il banner del concorso per chi volesse pubblicizzarlo 


codice:
<a target='_blank' title='ImageShack - Image And Video Hosting' href='http://fine-nelsogno.blogspot.com/2011/03/il-mondo-di-eva-di-sara-di-furia.html'><img src='http://img862.imageshack.us/img862/3770/2139bsof1717medium.jpg' border='0'/></a>






22 pensieri:

Billa ha detto...

ok, inizio col dire che io adoro Canova, quasi in maniera viscerale. Se devo essere sincera la parte che più m'ha colpito e fatto interessare del romanzo è stata la risposta dell'autrice alla tua terza domanda... un angelo della morte... mi ricorda il film "Vi presento Joe Black"(magari sbaglio xD) però non lo so...però questa storia d'amore che nasce (e che magari non dovrebbe) e il modo in cui la presenta l'autrice...istiga!

Fare il nome di unasola opera di Canova è decisamente difficile ma se ne devo dire solo uno vada per Le Tre Grazie.

saetta9 ha detto...

Devo dire che il romanzo sembra affascinante e poi avendo perso mio nonno da poco mi è molto vicino come tema...Non ho esitazione nomino sicuramente Ercole e Lica come opera di Canova è qualcosa di sorprendente la dinamicità di questa scultura...

nonna lui ha detto...

Buongiorno a Sara e allo staff del blog
Sono una nuova follower e vorrei avere il piacere di leggere questo libro perchè dalle prime righe ho potuto apprendere che questa giovane donna è una perla preziosa in via d'estinzione....una ragazza con sani principi morali è ormai una rarità
Mi ha fulminato il suo modo di porsi e raccontare, ritengo che Sara abbia tanto da esternare e regalare a tutti noi
E' la Canova in gonnella o meglio è la Ninfa dormiente del Canova che ha preso a vivere
Mi auguro di aver rispettato le regole e di poter tenere tra le mani il libro
Grazie e complimenti
nonnalui@gmail.com

Claudia ha detto...

Ciao!E' la prima volta che passo da questa pagina e son stata letteralmente rapita dalla storia di questo romanzo!Amo questo genere,misto d'amore e mistero e poi il richiamo a canova!(senza dubbio il mio preferito di tutti i tempi*___*) "amore e psiche" è di certo la sua opera+bella ma son rimasta colpita anche dallo studio dell' "Ebe" e di "Paolina Bonaparte". Ho anche già condiviso su facebook la frase ...."Da qui, senza avere particolari convinzioni religiose, nasceva la mia inequivocabile certezza che tra la mia anima e il suo corpo ci fosse un legame viscerale". .... che mi ha molto colpito^^
ti seguo come "clapratty" la mia mail è: prattico@inwind.it
incrocio le dita;) ciaooo=)

Angel ha detto...

Devo dire che la trama mi incuriosisce molto. Io adoro le storie del paranormale e angeli e demoni non possono mancarci. L'autrice sembra veramente interessante.
Canova beh non posso dire di conoscerlo bene, arte non è il mio forte ma Amore e Psiche e la mia preferita. Se potessi andare a Parigi di certo andrei al Louvre per vederla (anche la Monna Lisa per essere sinceri).
Recensione molto bella, curiosa. Insomma mi piacerebbe veramente leggerlo :)
la mia mail e questa: angelsbook@hotmail.it :)

Arimi ha detto...

Dalla trama e dalla recensione mi sembra molto bello!! Sarei felicissima di poterlo leggere!!
E poi il protagonista maschile si chiama Alex, coincidenza ho appena finito di leggere un romanzo di un'autrice esordiente dove anche lì il protagonista era Alex...sarà un segno del destino??
Comunque...passiamo a Canova...una sola opera? ne ha fatte di così belle....Vi dirò la mia preferita: Amore e psiche, di cui tra l'altro amo anche la storia che Canova è riuscito a rappresentare al meglio!

Emy ha detto...

Voglio leggere questo libro perchè mi piacciono i romanzi che presentano lo scontro tra angeli e demoni e perchè stavolta la protagonista è una ragazza adulta e non la solita sedicenne. Inoltre una recensione che inizia con "entusiasmante, sconvolgente e che lascia a bocca aperta" non può che aumentare l'interesse nei confronti di questo libro.
Canova, insieme a Bernini, è lo scultore che preferisco. Le opere che mi piacciono maggiormente sono le rappresentazioni di personaggi mitologici come Amore e Psiche, Venere e Adone, Abe.
Grazie per questa opportunità :-)

Carmen ha detto...

ciao nuova follower :)
la mia motivazione è che amo leggere e mi appassionano tutti i generi letterari!
Canova è un grandioso scultore che adoro e apprezzo moltissimo le sue opere fra le quali Amore e Psiche!

Carmen
jasminem2004@hotmail.com

Tricheco ha detto...

Ciao! Fra le opere di Canova che vi posso citare, direi Amore e Psiche...proprio un po' di giorni fa avevo un libro d'arte che parlava di questo scultore tra le mani (ogni tanto mi piace sfogliarli i libri, oltre che a leggerlo ^-^).

Il motivo per il quale mi piacerebbe leggere il libro è (o meglio i motivi sono)per primo la trama indubbiamente motlo affascinante, secondo ultimamente ho avuto modo di scoparire tanti bravi scrittori fra quelli emergenti e mi piacerebbe molto leggere anche il suo di libro e per ultimo...perchè non ho mai letto un libro (che io sappia) per scrivere il quale l'autrice si è ispirata a se stessa...

Chiara :) ha detto...

Il riferimento all'arte in questo romanzo è una calamita per me *__* mistero, amore ed arte, non c'è miglior connubio! Canova è davvero stato uno straordinario scultore tra neoclassico e romanticismo (in lui è possibile trovare componenti preromantiche)... in realtà di Amore e Psiche esiste anche un'altra versione oltre a questa che è la più conosciuta, è "Amore e Psiche stanti". Inoltre segnalo "Paolina Borghese come Venere Vincitrice", di committenza ufficiale, rappresenta la sorella di Napoleone Bonaparte.

Sono una nuova follower *___*
kia9886 [at] interfree [dot] it

mammasuperabile ha detto...

beh, scegliere una sola opera del Canova non è semplice!
opto per Teseo sul Minotauro, che per una volta lascia solo immaginare l'azione ed immortala il momento del riposo, del calo dell'adrenalina

mammasuperabile ha detto...

ha, la ragione per cui voglio il libro forse non è ovvia?
archeologia, amore e arte... lo voglio 3 volte!

That_Girl ha detto...

Eccomi :)
Partecipo molto volentieri. Il motivo? Mi ispira l'atmosfera di mistero che permea il romanzo e.. Ok, da piccola sognavo di diventare archeologa come la protagonista :P
L'opera di Canova che cito é Ebe, si trova a San Pietroburgo, città che amo molto!

Chrys ha detto...

Ovviamente partecipo XD
Vorrei questo libro perchè ho sempre apprezzato la figura degli angeli ** e questa storia mi sembra molto interessante
Bè, del Canova vi dirò la mia preferita, AMore e Psiche ovviamente

chrystal91@hotmail.it

Iolanda ha detto...

partecipo e condivido su fb:
http://www.facebook.com/iolanda.pompilio
la mia mail è: jolepoison@hotmail.it
dopo di ciò passiamo al rispettare le regole del giveaway ihihih
1. sono iscritta
2. di Zafòn ho letto tutto :S lo adoro e quindi comprendo appieno la scelta dell'autrice e soprattutto il suo averlo scoperto e iniziato ad apprezzare (consiglio di leggere anche i suoi "romanzi per ragazzi" si adattano anche a chi ha più di 16 anni (e lo dico io che ne ho 27 :P) se l'autore invece è il canova, ammetto la mia ignoranza sul fronte storia dell'arte e l'unica opera che conosco e che ho anche visto dal "vivo" è amore e psiche citata praticamente da molti, oh però io almeno me la sono vista a parigi (vale qualcosina in più?) ihihih...
3. il perchè voglio leggere il libro... perchè quando è morto mio nonno, dopo poco ho lasciato il mio ragazzo storico, mi sono rincretinita di un "diavolo" (metaforico) e quindi mi sono rivista un pò nel racconto, ed è qualcosa che apprezzo veramente molto in un libro

vale ha detto...

ciao partecipo con piacere metto il link sul blog http://concorsiblogcandyegiveaway.blogspot.com

Kla505 ha detto...

La trama mi piace, piace, piace! In generale amo i personaggi fuori dal comune e questo Alex è decisamente uno di quelli... :)
Amore e psiche lo studiai qualche anno fa alle superiori e mi era piaciuta parecchio come opera :)
Che dire, speriamo!

Anita Consoli ha detto...

Salve! partecipo volentieri anche a questo giveaway ^^ Desidero questo libro perchè mi sembra davvero molto profondo e poi sembra davvero magnetico l'attaccamento di Eva nei confronti di Alex, a dimostrazione che il vero amore non permette che due esseri innamorati si separino con facilità. Ovviamente l'arte neoclassica si è fatta divulgatrice degli ideali amorosi, e sono convinta che il contributo della scrittrice verso questa corrente artistica e letteraria sia stato adatto ^^ Insomma questo romanzo potrebbe rivelarsi per me una lettura estremamente piacevole e quindi...Lo voglio! :D L'opera di Canova che io preferisco in assoluto e che ho visto con i miei occhi è la tomba di Maria Cristina d'Austria, sita a Vienna ^^
Incrocio le dita ^^

AliceChimera ha detto...

Ciao, partecipo anche io!
Questo romanzo lo vorrei in primis perchè sono nata anche io a Brescia, ed è il primo Urban Fantasy che scopro essere scritto da una mia "concittadina" :D (e l'ho scoperto con questo GiveAway)
La seconda motiviazione è la presenza dell'arte, avendo studiato Storia delle Arti per parecchi anni, apprezzo molto i romanzi che riescono a mescolare nella narrazione delle opere d'Arte.
Anche se il Canova, non è proprio il mio scultore preferito (mi spiace ma amo troppo Bernini) mi piace molto "Le Grazie".

fra & fede ha detto...

ciao ragazze :) ho scoperto questo giveaway all'ultimo, appena in tempo! il libro non lo conoscevo, però la trama sembra molto interessante, l'archeologia mi ha sempre affascinata *_*
ho visto dal vivo Amore e Psiche, è un'opera magica.. potresti rimanere a contemplarla per delle ore, e sarebbe comunque troppo poco..

Fra

Fine ha detto...

Ciao e grazie a tutti per aver partecipato... I vostri commenti erano TUTTI fantastici!!!

Anonimo ha detto...

I Miei Piu' sentiti complimenti professoressa!... ho letto tutta l'intervista e vorrei leggere il suo libro...anche dalla descrizione da lei dataci in classe ne sono rimasto affascinato....

Sono un alunno di cui non credo ricordera' il nome...sono nella attuale (12-09-11) 1 e di Collebeato

add

add1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... http://www.wikio.it

traduttore

le ultime recensioni

le ultime recensioni
clicca l'immagine

la voce

il dono

kayla

I nostri lettori

Chi ci segue?

I miei lettori

Follow Twitter

bottone wikio

http://www.wikio.it

facebook

Aspettiamo

Aspettiamo
clicca l'immagine

14 novembre

14 novembre

22novembre

div

div

icone giudizio

Icone di giudizio

Icone di giudizio ...^^

Icone di giudizio ...^^

div

div

archivio

archivio

Blog Archive

div

div

librerie anobii

LE NOSTRE LIBRERIE SU ANOBII

lib.Fine

LIBRERIA FINE

anobii F

lib.Sogno

LIBRERIA SOGNO