puntatore

The Holy Bible And Cross

potere alla storia

potere alla storia

Blog Archive

Partecipiamo

Partecipiamo
Historical Fiction Challenge 2012

consigliati da noi

consigliati da noi

l'artiglio del leone

avevano spento anche la luna

sosteniamo

SOSTENIAMO ---------- Image and video hosting by TinyPic

POST PIU CLICCATI

POST PIU CLICCATI

div

div

legge

div

div

serie TV1

Serie Tv interessanti:

borgia

borgia

the tudors

the tudors

downton abbey

downton abbey

titanic

titanic

div

div

GEMELLATO CON

IL BLOG è GEMELLATO CON:

collaboriamo

collaboriamo

slidCollabora


Fine_Sogno. Powered by Blogger.
giovedì 17 febbraio 2011

CAP.2

Come promesso..... ecco il secondo capitolo:


Cap.2

“Non riesco a pensare ad altro tranne che a quella bambina chissà dove se ne stava andando tutta sola?”
“Keira ci saranno stati i genitori dentro al negozio e lei forse era uscita a controllare il cane...”
“Può essere Jenny, ma non ricordo di aver visto altre persone nel negozio al di fuori di me!”
“Dai non pensarci troppo ieri è stata una giornata dura l'ho è sempre sotto le feste, comunque muoviti che oggi sarà ancora peggio coll'avvicinarsi del natale c'è da diventare pazze!”
Si forse ha ragione, dopotutto lavorando in un negozio di intimo femminile la settimana prima del natale c'è un via vai di mariti, amanti e specialmente fidanzati , anche un po' pervertiti.
Dopo aver passato tutta la mattina a convincere un “gentil” uomo, se così si può definire, ha comprare un completino sexy per la moglie, tre ore di dibattito su mutande o perizoma, finalmente è ora di pranzo.
Come al solito mi dirigo verso il mio bar preferito e ordino per me e Jenny un panino vegetariano con un bicchiere di te al limone mi siedo e inizio a guardare dalla vetrata le gente che va e viene, con borse ripiene di regali e tra la folla spunta lei, “no di nuovo, non ci posso credere mi perseguita, ma cosa vuole?” Mi saluta e ride ancora ride ride e ride ….. adesso vado la e la prendo a ceffoni se non mi dice perché continua a sfoggiare quella risata impertinente!
Avverto la cameriera che rientro tra un minuto e mi incammino verso di lei sentendo una sensazione di pesantezza e angoscia, ma non ci faccio caso, devo raggiungerla!
Cerco di afferrarla ma lei si scosta con un movimento rapido e dandomi un occhiataccia dice “No toccarmi!” sembra infastidita e non so perché mi fa piacere; ci riprovo ma un dolore fulminante alla testa mi blocca proprio quando sto per afferrarla, quando rialzo lo sguardo lei non ha più quel suo abito di pizzo bianco ma bensì un abito nero e viola che tocca il terreno, il che mi rende nervosa e inizio a guardarmi attorno per vedere se qualcun altro ha notato il cambiamento, ma nessuno sembra averci fatto caso, lei inizia a parlare “Prima regola non devi toccarmi, seconda regola se io ti guardo tu vieni da me!”
Sconvolta dalla sua voce adulta e non solo, scuoto la testa e le chiedo cosa vuole, lei non risponde, la lascio li dicendole che è pazza e me ne vado.
Mi posiziono davanti al panino e al te sopra pensiero non mi accorgo che la mia collega ha già trangugiato metà del suo pasto e sta continuando a leggere ad alta voce un giornale di gossip tentando invano di attirare la mia attenzione finché a un certo punto esclama “Keira sei strana non è che stai male?”. La guardo e le dico che devo andare al bagno, entro mi guardo allo specchio e vedo una me stessa sciupata bianca e con due enormi borse viola sotto agli occhi....”Forse ho bisogno di ferie” Quando torno Jenny se né andata lasciando un biglietto sul tavolino con scritto... 

Vado a lavoro tu torna a casa e riposati dico al direttore che hai avuto un mancamento! Baci...

Ok forse ha ragione vado a mettermi a letto dopo tutto ieri sera non ho dormito un gran che.
Durante tutto il tragitto per arrivare a casa non riuscivo a togliermi dalla testa quel cambio di abito avvenuto sotto gli occhi di tutti, ma che nessuno aveva notato! “Strano.... Molto strano” . Arrivata a casa, mi sono stesa sul divano e sono caduta in un sonno pesante.... “Vieni.... vieni ti stiamo aspettando devi aiutarci a ucciderla....” Mi giro e sono immersa di nuovo in quel tunnel di rovi spinosi, di chi sono quelle voci “Chi c'è, chi siete, perché mi perseguitate?” Non vedo nessuno ma qualcosa di appuntito penetra nella mia carne e …. dal dolore mi sveglio, mi guardo attorno sono a casa ,“Per fortuna era solo un incubo” nello stesso momento in cui pronuncio quelle parole qualcosa di caldo e viscido cola dal mio viso è sangue!

0 pensieri:

add

add1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... http://www.wikio.it

traduttore

Search

Caricamento in corso...

le ultime recensioni

le ultime recensioni
clicca l'immagine

la voce

il dono

kayla

I nostri lettori

Chi ci segue?

I miei lettori

Follow Twitter

bottone wikio

http://www.wikio.it

facebook

Aspettiamo

Aspettiamo
clicca l'immagine

14 novembre

14 novembre

22novembre

div

div

icone giudizio

Icone di giudizio

Icone di giudizio ...^^

Icone di giudizio ...^^

div

div

archivio

archivio

Blog Archive

div

div

librerie anobii

LE NOSTRE LIBRERIE SU ANOBII

lib.Fine

LIBRERIA FINE

anobii F

lib.Sogno

LIBRERIA SOGNO