puntatore

The Holy Bible And Cross

potere alla storia

potere alla storia

Partecipiamo

Partecipiamo
Historical Fiction Challenge 2012

consigliati da noi

consigliati da noi

l'artiglio del leone

avevano spento anche la luna

sosteniamo

SOSTENIAMO ---------- Image and video hosting by TinyPic

POST PIU CLICCATI

POST PIU CLICCATI

div

div

legge

div

div

serie TV1

Serie Tv interessanti:

borgia

borgia

the tudors

the tudors

downton abbey

downton abbey

titanic

titanic

div

div

GEMELLATO CON

IL BLOG è GEMELLATO CON:

collaboriamo

collaboriamo

slidCollabora


Fine_Sogno. Powered by Blogger.
mercoledì 5 settembre 2012

Dopo quattro mesi... (seconda parte)



Ciao a tutti, eccoci alla seconda parte del post dedicato ai libri, interessanti (secondo noi), pubblicati durante la nostra assenza.
(fateci sapere se li avete già letti e cosa ne pensate, i vostri consigli ci saranno d'aiuto!)



Giugno 2012
Titolo: L'altra famiglia
Autore: Jodi Picoult
Editore: Corbaccio
Pagine: 464
Prezzo: 18,60€

Descrizione:
Zoe Baxter per dieci anni ha cercato disperatamente di avere un figlio e finalmente il sogno suo e del marito Max sembra diventare realtà: ormai è al settimo mese di gravidanza. Ma il sogno è destinato a tramutarsi in un incubo. Anche questa volta Zoe non riesce a portare a termina la gravidanza e il suo matrimonio non regge di fronte a questo ennesimo, grande dolore.
Zoe si rifugia nella sua professione di musicoterapeuta e insieme alla collega Vanessa cerca di aiutare un adolescente che ha tentato il suicidio. Fra le due nasce un’amicizia profonda che, con grande sorpresa di Zoe, è destinata a diventare amore. Al punto che Zoe spera di poter costruire una nuova famiglia e di avere con Vanessa quel figlio tanto desiderato, grazie agli spermatozoi conservati da lei e Max in una banca del seme. Ma Max si oppone con tutte le sue forze all’idea che Zoe possa avere un figlio, che lui rivendica anche come suo, insieme a un’altra donna. Il caso finisce in tribunale, dove si scontreranno non solo Zoe e Max, ma anche due concezioni diverse e opposte della famiglia, e dove i sentimenti più profondi e radicati di ciascuno verranno alla luce, fino all’inatteso e sorprendente finale. 


Giugno 2012
Titolo: Moshi moshi
Autore: Banana Yoshimoto
Editore: Feltrinelli
Pagine: 208
Prezzo: 13,00€

Descrizione:
Dopo aver perso il padre in quello che ha tutta l’aria di essere stato un doppio suicidio d’amore, Yoshie si trasferisce dalla sua casa di Meguro a un minuscolo e vecchio appartamento a Shimokitazawa, un quartiere di Tokyo famoso per le sue stradine chiuse al traffico, i ristoranti, i negozietti, nonché meta degli alternativi della capitale. Qui Yoshie spera, aiutata dall’atmosfera vivace, di superare il dolore e dare una nuova direzione alla sua vita. Un giorno, però, sua madre le si presenta a casa all’improvviso con una borsa Birkin di Hermès e qualche sacchetto. Inizia così una bizzarra convivenza che unisce le due donne lungo il percorso di elaborazione del lutto che le ha colpite, le pone di fronte a verità inaspettate, le aiuta a scorgere fiochi lumi di speranza nel buio di una quotidianità ferita. Moshi moshi – “pronto” al telefono – è il racconto di una rinascita, la favola delicata e struggente della vita di un quartiere, la storia di una madre, di una figlia, di un grande dolore e di qualche piccola felicità inattesa.

Giugno 2012
Titolo: Cose che avrei preferito non dire
Autore: Cecelia Ahern
Editore: Rizzoli
Pagine: 378
Prezzo: 18,00€

Descrizione:
La vita di Lucy Silchester è perfetta: amore, carriera, soldi. Ok, fermi tutti, forse le cose non stanno esattamente così... Perché Lucy, quasi trent’anni e una istintiva avversione nei confronti della verità, ha fatto delle piccole, grandi bugie che ogni giorno inventa per se stessa e per gli altri uno scudo per proteggersi dalla realtà. Una realtà che, al momento, consiste in un lavoro più adatto a uno zombie che a un essere umano; un monolocale con la moquette così sporca da consentire di scriverci sopra senza rimorsi; un gatto ermafrodita e incontinente e un ex fidanzato perfetto che, piantandola, l’ha condannata al rimpianto e all'autocommiserazione. Fino al giorno in cui trova uno strano biglietto ad attenderla sulla soglia di casa. È l’invito a presentarsi a un colloquio esplorativo con un fantomatico quanto insistente personaggio che si fa chiamare Vita. Ad attenderla, in uno squallido ufficio che puzza di umido e di deodorante da quattro soldi, Lucy trova un uomo di mezza età malvestito e dall’aria stravolta. Che dimostra di conoscerla meglio di chiunque altro e si offre di aiutarla a essere finalmente se stessa. Chi è veramente quel tipo? Che cosa nasconde dietro i modi bruschi e l’irritante talento nel mettere a nudo ogni dubbio, debolezza, terrore che abbiano mai attraversato la mente di Lucy? Ma soprattutto, riuscirà Lucy, con o senza il suo aiuto, a ritrovare il coraggio di amare di nuovo?




Giugno 2012
Titolo: Il lettore di cadaveri
Autore: Antonio Garrido
Editore: Sperling e kupfer
Pagine: 480
Prezzo: 19,90€

Descrizione:
Cina Orientale, anno 1206. Dinastia Tsong. Nell'antica Cina, solo i giudici più abili ottenevano l'ambito titolo di "lettore di cadaveri", una élite di medici legali - i moderni anatomopatologi - che doveva assicurare la soluzione di qualsiasi delitto, anche a costo della propria vita: nessun crimine, per quanto complicato potesse sembrare, doveva rimanere impunito. 
Cì Song fu il primo di loro. Ispirato a un personaggio realmente esistito, Il lettore di cadaveri di Antonio Garrido racconta la storia straordinaria di un giovane di umili origini che, grazie alla sua determinazione e alla sua incrollabile passione, riesce a ottenere prima l'incarico di esaminare i cadaveri nei Campi della Morte della capitale Lin'an e poi a entrare come discepolo nella più prestigiosa scuola di medicina, l'Accademia Ming. 
È il coronamento di un sogno. Ma quando si trova invischiato nel misterioso omicidio di una cortigiana e scopre che dietro la sua morte si nasconde un macabro segreto, per Cì inizia un vero e proprio incubo. Invidiato per i suoi metodi pionieristici e sospettato ingiustamente, il giovane deve mettere in gioco tutta la sua arguzia e la sua scienza per difendersi da inaspettati nemici. Per salvarsi la vita, dovrà risolvere gli atroci crimini che minacciano la corte imperiale e dimostrare così la sua innocenza e il suo impareggiabile valore.


Giugno 2012
Titolo: Wicked
Autore: Jessica Spotswood
Editore: Sperling e Kupfer
Pagine: 336
Prezzo: 16,90€

Descrizione:
Mi chiamo Cate Cahill, ho sedici anni e sono una strega. Avete capito bene, una strega. E, se la Confraternita scoprisse il mio segreto, rischierei la prigione - o il rogo. Non è facile vivere nell'ombra, ma ho imparato a cavarmela. Molto meglio di Maura e Tess, le mie sorelle minori. Per questo, prima che la mamma morisse, ho promesso di proteggerle, a qualunque costo. Sono pronta a tutto pur di mantenere la parola data, anche a sacrificare il mio futuro e sposare un uomo che non amo. Voglio solo che le mie sorelle crescano tranquille, al riparo da sguardi indiscreti. Qualche giorno fa, però, ho trovato il diario della mamma.
Non avrei dovuto leggerlo, lo so, ma non ho saputo resistere alla tentazione di curiosare nel suo passato. Mi sono nascosta in camera mia e ho iniziato a sfogliare le pagine fitte di appunti, ricordi, confidenze. Ho scoperto così che un'antica profezia incombe sulla nostra famiglia. Una profezia che potrebbe cambiare il corso della Storia, e della nostra vita. Inizio a temere per me, e per le mie sorelle, e non so a chi chiedere aiuto. Solo Finn, il figlio della libraia del paese, sembra capirmi. Lui sa tutto di magia e di stregoneria.
E poi sa tutto di me. Finn mi ha presa per mano e mi ha trascinata in un mondo affascinante e pericoloso, un mondo che mia madre mi ha tenuto nascosto per troppo tempo. Credo di essermi innamorata di Finn nell'esatto istante in cui ho iniziato a leggere i libri proibiti e ho compreso il vero significato della profezia.
Il nostro destino è già stato scritto e non è in mio potere cambiarlo. Io, Maura e Tess non possiamo più fidarci di nessuno. Nemmeno l'una dell'altra.

Giugno 2012
Titolo: La città di pan di zenzero
Autore: Jennifer Steil
Editore: Piemme
Pagine: 462
Prezzo: 9,90€

Descrizione:
Ai nostri piedi si stendeva la fantasia di pan di zenzero che è la Città Vecchia di San’a: un agglomerato di case quadrate color biscotto, decorate con quella che ha l’aspetto di glassa bianca, circondato da mura spesse e alte. Non avevo mai visto una città così bella.Quando arriva nello Yemen da New York, dove vive, Jennifer pensa di doversi fermare tre settimane, la durata del corso di giornalismo che è stata invitata a tenere. Ma San’a, la capitale, con la sua storia millenaria, le case dai muri che sembrano dolci golosi, i profumi di spezie, il sapore indimenticabile dei melograni, la conquista irrimediabilmente, come qualcosa di bellissimo da cui non si riesce a staccare gli occhi. Anche i rapporti umani sono magici e intensi, in particolare con le donne, sulle quali poggiano tutte le contraddizioni di un mondo in bilico tra passato e innovazione. Molte delle loro storie si intrecciano alla sua, in una rete di amicizia e solidarietà. E inevitabilmente, in questa atmosfera sospesa e sensuale, in cui tutto si acuisce, la newyorkese single convinta troverà forse casa anche al cuore.


Giugno 2012
Titolo: La casa dei quattro venti
Autore: Elif Shafak
Editore: Rizzoli
Pagine: 450
Prezzo: 18,00€

Descrizione:
Dicono che i gemelli siano inseparabili, due corpi per un’anima sola. Pembe e Jamila sono nate a tre minuti di distanza, nel piccolo villaggio curdo della Casa dei quattro venti. Jamila ha occhi verdi come l’edera, sogna di girare il mondo come i marinai e di svegliarsi ogni giorno in un porto diverso. Pembe è seria, posata, la sua risata è il rumore di due bicchieri che si toccano e le sue mani conoscono i segreti della vita e della morte. Da grande sarà una levatrice: quasi sacra, vivrà sospesa tra il mondo invisibile e quello visibile come la trama sottile di una ragnatela. E se Pembe resterà fino all’ultimo legata al villaggio e alla sua gente, Jamila andrà a Istanbul e poi a Londra, conoscerà l’amore e il tradimento, farà tre figli e troppi sbagli e alla fine tornerà nel luogo da cui era partita. Perché i destini di Pembe e Jamila si chiamano e si intrecciano fino a confondersi in quel disegno fragile e intricato che è la vita. 

Giugno 2012
Titolo: In verità è meglio mentire
Autore: Kerstin Gier
Editore: Corbaccio
Pagine: 224
Prezzo: 12,90€

Descrizione:
Quoziente intellettivo: 158, plurilaureata, brava musicista, una maga con i numeri, carina, un po’ freak e... vedova a nemmeno trent’anni: Carolin trova che la sua vita sia decisamente complicata e che la sua intelligenza rappresenti più che altro un impiccio nella ricerca della felicità. Ha abbandonato il fidanzato Leo per il padre di lui, Karl, uomo ben più affascinante e in grado di apprezzare le qualità di lei. Ma dopo cinque anni Karl muore improvvisamente lasciandola in un mare di guai, primi fra tutti una favolosa eredità di cui Carolin non sospettava l’esistenza, e un esercito di parenti infuriati che la rivendicano. Fra pessime psicoterapeute, farmacisti sospettosi e avvocati minacciosi, Carolin cerca di superare il suo dolore, cavarsi fuori dai guai e, perché no?, trovare l’uomo giusto per lei e a cui non importa se è «troppo» intelligente..

Giugno 2012
Titolo: La musica delle parole
Autore: Emily Mandel
Editore: Leggereditore
Pagine: 256
Prezzo: 10,00€

Descrizione:
Lilia ha viaggiato tutta la vita, cambiando costantemente identità. È scomparsa talmente tante volte che non sa più come fermarsi. Rapita dal padre a sette anni, che l’ha costretta a viaggiare in lungo e in largo per gli Stati Uniti, Lilia ha imparato a costruirsi un’identità fatta di tanti frammenti diversi che raccoglie con la sua inseparabile macchina fotografica. Adora la solitudine, e chi la conosce bene può immaginarsela mentre cerca di cogliere l'immagine perfetta nel bel mezzo di un temporale. È uno spirito libero, la sua curiosità e la sua immaginazione sono implacabili, così come la sua incapacità di fermarsi, di rimanere...
Ora sta lasciando New York, e con un bacio sulla fronte saluta il suo attuale compagno, ignaro che fra poco di lei rimarranno solo le impronte umide sul parquet.
Ma questa è la vita di Lilia, e poco gli altri possono fare per cambiarla. Si può forse ingabbiare la libertà? Ma cosa succede quando chi fugge vorrebbe fare di tutto per rimanere?


Vi diamo appuntamento a domani, con la terza ed ultima puntata, per conoscere quali altri romanzi ci siamo lasciate alle spalle.

Ringraziamo in anticipo tutti quelli che vorranno consigliarci, o meno, uno di questi romanzi!



3 pensieri:

Sara Booklover ha detto...

Ho letto "In verità è meglio mentire", non male, una lettura d'evasione un po' diversa dai soliti chick-lit (però rimanendo sempre al livello dei libri da ombrellone) e poi ho letto anche "La musica delle parole". Quest'ultimo mi è piaciuto molto, l'ho trovato davvero originale con una struttura narrativa che cattura.

ramona ha detto...

mi incuriosisce parecchio BANANA YOSHIMOTO! voi avete letto qualche suo libro?? com'è? :)

FinE FinO ha detto...

Grazie mille Sara! Ramona per ora non abbiamo letto nulla di Banana Yoshimoto anche se...Le occasioni non sono mancate. Comunque ci rifaremo presto ;)

add

add1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... http://www.wikio.it

traduttore

le ultime recensioni

le ultime recensioni
clicca l'immagine

la voce

il dono

kayla

I nostri lettori

Chi ci segue?

I miei lettori

Follow Twitter

bottone wikio

http://www.wikio.it

facebook

Aspettiamo

Aspettiamo
clicca l'immagine

14 novembre

14 novembre

22novembre

div

div

icone giudizio

Icone di giudizio

Icone di giudizio ...^^

Icone di giudizio ...^^

div

div

archivio

archivio

div

div

librerie anobii

LE NOSTRE LIBRERIE SU ANOBII

lib.Fine

LIBRERIA FINE

anobii F

lib.Sogno

LIBRERIA SOGNO