puntatore

The Holy Bible And Cross

potere alla storia

potere alla storia

Blog Archive

Partecipiamo

Partecipiamo
Historical Fiction Challenge 2012

consigliati da noi

consigliati da noi

l'artiglio del leone

avevano spento anche la luna

sosteniamo

SOSTENIAMO ---------- Image and video hosting by TinyPic

POST PIU CLICCATI

POST PIU CLICCATI

div

div

legge

div

div

serie TV1

Serie Tv interessanti:

borgia

borgia

the tudors

the tudors

downton abbey

downton abbey

titanic

titanic

div

div

GEMELLATO CON

IL BLOG è GEMELLATO CON:

collaboriamo

collaboriamo

slidCollabora


Fine_Sogno. Powered by Blogger.
sabato 31 dicembre 2011

BUON ANNO a TUTTI!!



Ciao a tutti il 2011 è agli sgoccioli , vogliamo ringraziarvi per averci seguito, per i vostri consigli, per le vostre belle parole e soprattutto per averci sostenuto durante questa nostra esperienza.
Vi auguriamo, di cuore, tanti auguri di buon inizio anno sperando che sia ricco di piacevoli novità, ma soprattutto sia meglio di quello passato. A ... Speriamo sia anche pieno di tante nuove BUONE LETTURE!!!
Non siamo molto brave con le smancerie però vi mandiamo un grande abbraccio virtuale e ancora


da 
Image and video hosting by TinyPic



venerdì 30 dicembre 2011

Anteprima "Amore zucchero e cannella" di Amy Bratley




In tutte le librerie dal 5 gennaio 2012 per la casa editrice Newton & Compton


C’è un solo rimedio per alleviare le pene d’amore: i buoni, vecchi consigli della nonna.

Titolo: Amore zucchero e cannella
Autrice: Amy Bratley
Editore: Newton & Compton
Pagine: 352
Prezzo: € 9,90

Descrizone

Juliet aspetta da una vita questo momento. Finalmente una casa da dividere con Simon, un vero e proprio nido d’amore pieno di piante di cui prendersi cura e invaso da profumi di torte appena sfornate. Ma il sogno è destinato a svanire: la prima notte nel nuovo appartamento, Juliet scopre che Simon l’ha tradita con la sua migliore amica. Il suo cuore è a pezzi, il dolore insopportabile, quella casa tanto desiderata d’improvviso è ostile. Niente pare esserle d’aiuto. Finché un giorno, rovistando tra le scatole ancora da aprire, Juliet s’imbatte nei vecchi libri della dolce nonna Violet, con cui è cresciuta dopo che la madre l’ha abbandonata. In quelle pagine ingiallite, ricche di preziosi consigli e piene di appunti, Juliet sembra trovare il conforto di cui è in cerca: forse lì c’è quel che serve per tornare ad amare la sua nuova casa e a curarla come avrebbe fatto un tempo sua nonna, ricette segrete per dimenticare ai fornelli chi l’ha fatta soffrire, o tanti modelli di carta che attendono solo le sue mani, per trasformarsi in splendidi foulard, copricuscini, grembiuli pieni di pizzi. Ma un giorno, nascosta tra quelle pagine degli anni Sessanta, Juliet trova una lettera. Una lettera che parla di qualcuno di cui lei ignorava l’esistenza… Il passato sembra riaffiorare e portare con sé un alone di mistero. E se riviverlo fosse l’unico modo per ritrovare se stessa e lasciarsi andare a un nuovo amore?



 
Che cos’è la felicità? Una casa, con dentro le persone che ami



Ai primi posti delle classifiche europee



 «Un romanzo magnifico… Una donna alle prese con la dura realtà dopo una delusione d’amore… ragazze, vi riconoscerete in questa storia: ci siamo passate tutte!»
Grazia Magazine

«A volte c’è un solo rimedio per alleviare le pene d’amore: i buoni, vecchi consigli della nonna.»
Woman

«Una storia fresca e appassionante, fatta di rospi e principi azzurri, grembiuli cuciti a mano e misteriosi segreti di famiglia. non riuscirete a smettere di leggerla.»
Take it Easy Magazine





 L'autrice
Amy Bratley vive a Londra. Da dieci anni lavora come giornalista freelance. Amore zucchero e cannella è il suo primo romanzo.
       


Booktrtailer


       
     
    

Partecipiamo "Historical Fiction Challenge 2012"



Presto il 2011 sarà passato e come si dice spesso "Anno nuovo, vita nuova" ed è per questo che vi annuncio già da ora che a Gennaio il blog si rivoluzionerà.

Cominciamo con la prima novità:


Era da un po di tempo che io e Sogno volevamo partecipare a questo challenge, ma un pò per pigrizia, lavoro e altro non ci siamo mai iscritte a quello del 2011 creto dal blog "Historical Tapestry". Quest'anno dopo aver scoperto che anche la nostra gemellina "Morna" (che gentilmente ci ha tradotto alcuni punti a noi oscuri) si è "lanciata"... Bé non potevamo essere da meno anche perché è un genere che noi amiamo molto ed è per questo che da gennaio 2012 inizierà questa nuova avventura.


Di cosa si tratta? Di una sfida di lettura organizata appunto dal blog "Historical Tapestry" (uno dei nostri preferiti).

La sfida comincerà  il 1° Gennaio e si concluderà il 31 Dicembre 2012, ogni mese ci sarà un post con i libri da noi letti, naturalmente attinenti al genere storico.

Le regole per partecipare sono QUI e le categorie sono queste:

1.Severe Bookaholism: 20 books
2.Undoubtedly Obsessed: 15 books
3.Struggling the Addiction: 10 books
4.Daring & Curious: 5 books
5.Out of My Comfort Zone: 2 books

1.severa dipendenza dai libri: 20 libri
2.indubbiamente ossessionata: 15 libri
3.combattendo contro la dipendenza: 10 libri
4.curiosa e audace: 5 libri
5.fuori dalla mia zona di sicurezza: 2 libri


Noi abbiamo deciso di iscriverci alla seconda cioè 
" Undoubtedly Obsessed " (speriamo bene)! 
Quindi non ci resta che darvi appuntamento a GENNAIO 2012!


BANNER
<a href="http://historicaltapestry.blogspot.com/"><img src="http://1.bp.blogspot.com/-eWUmVCqGbSU/TtY1iDbwS1I/AAAAAAAABG0/AZsRZxeyGgc/s1600/Badge-HF-challenge-2012_sma.png">


L'iscrizione è aperta a tutti  ;)



giovedì 29 dicembre 2011

Anteprima " Se fosse per sempre" di Tara Hudson


In libreria dal 12 Gennaio per la casa editrice Nord, il primo romanzo di una nuova trilogia.

"Un romanzo che vi farà palpitare il cuore"
Romantic Times Magazine

"Un debutto straordinario." 
Publishers Weekly



Titolo: Se fosse per sempre
titolo originale: Hereafter 
Autore: Tara Hudson
Editore: Nord
categoria: Narrativa
pagine: 368
prezzo: € 18,60

Descrizione
Chissà da quanti anni Amelia si aggira inquieta sulla riva del fiume. Quand’è morta, ne aveva solo diciotto e, da allora, ha perso la cognizione del tempo e non ricorda nulla del suo passato: né i suoi genitori, né i suoi amici, nemmeno il proprio cognome. Rammenta solo le acque scure che si sono chiuse su di lei, soffocandola. Le stesse acque che vede nei suoi incubi quando, atterrita, è costretta a rivivere ogni angosciante momento della propria morte. Un giorno, però, dopo uno di quegli orribili sogni, Amelia capisce che c’è qualcosa di molto diverso. Perché stavolta non si tratta di lei, bensì di un ragazzo che sta davvero affogando e che lotta per sopravvivere. Amelia non può lasciare che pure lui subisca il suo stesso destino e decide di aiutarlo: come per magia, il ragazzo non solo trova la forza di nuotare verso la riva, ma riesce addirittura a vedere il viso di Amelia, a sentire la sua voce, a sfiorarle una guancia con la punta delle dita. E, in quell’istante, lei capisce di non essere più sola, di aver trovato qualcuno di cui potersi fidare, qualcuno disposto a scoprire chi l’ha uccisa. Qualcuno che, per amor suo, sfiderà perfino le forze oscure che stanno cercando di distruggerla…


L'AUTRICE

Tara Hudson è nata e cresciuta in Oklahoma. Fin da ragazzina, è sempre stata una gran divoratrice di libri e si divertiva a raccontare storie di fantasmi alle sue amiche durante le loro «escursioni» nei cimiteri. Se fosse per sempre è il suo primo romanzo e nasce proprio da uno di quei racconti. Attualmente vive in Oklahoma col marito e il figlio. 




Booktrailer




mercoledì 28 dicembre 2011

Anteprima "La donna allo specchio" di Eric-Emmanuel Schmitt


Il 18 Gennaio ritorna in libreria l'autore del romanzo 
" Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano ", 
con una storia  appassionante.

Tre donne che esprimono la loro sensazione di differenza rispetto al mondo e la volontà di sentirsi libere rifugiandosi in uno spazio di silenzio interiore nel quale svaniscono tutti i limiti e i confini.


Titolo: La donna allo specchio
titolo originale: le femme au miroir
Autore: Eric-Emmanuel Schmitt
Editore: E/O
Collana: dal mondo
Pagine: 352
Prezzo: 19,50euro

Descrizione
Anne, Hanna, Anny: tre ragazze, tre spiriti liberi che si scontrano con le chiusure dell'epoca in cui vivono. Le loro storie si intersecano nonostante i secoli che le dividono, un intreccio all'inizio curioso, poi sempre più appassionante, fino a che un crescendo di rivelazioni porta le tre vicende a una conclusione congiunta. Anne, nelle Fiandre del XVI secolo, è una mistica che parla con gli animali come San Francesco, fa il bene perché non concepisce altra forma di agire, percepisce Dio nella natura e non comprende la necessità dei riti religiosi. Ma è fuori tempo rispetto al periodo della Controriforma e dell'Inquisizione: la sua estatica serenità, unita alle maldicenze della gente "normale", viene presto tacciata di eresia. Hanna, nella Vienna d'inizio Novecento, è una giovane aristocratica alla ricerca di se stessa, insoddisfatta delle convenzioni borghesi. Dopo molta infelicità riuscirà a individuare nella psicoanalisi, nuova strabiliante cura appena inventata dal dottor Freud, il modo per raggiungere le radici del suo malessere. Anny è una star di Hollywood dei nostri tempi, drogata di celebrità e di sostanze stupefacenti, che cerca con l'abbrutimento di dare un senso a una vita in cui l'unico valore è il denaro; ci riuscirà invece attraverso la recitazione, e nel suo travagliato percorso esistenziale troverà l'amore. Tre donne che esprimono la loro sensazione di differenza rispetto al mondo e la volontà di sentirsi libere rifugiandosi in uno spazio di silenzio interiore nel quale svaniscono tutti i limiti e i confini.



L'Autore


Eric-Emmanuel Schmitt  
è nato a St. Foy Les Layons nel 1960. Ha studiato musica e letteratura e si è laureato in filosofia presso la École Normale Supérieure nel 1983. Dopo aver ottenuto un dottorato nel 1987 è diventato “maître de conférences” all’Università di Chambéry. E’ autore di racconti, romanzi e di opere teatrali tradotte e rappresentate in tutto il mondo ed è considerato uno degli autori di maggior successo nel panorama della drammaturgia francese contemporanea.

SITO DELL'AUTORE: http://www.eric-emmanuel-schmitt.com/




 Le Edizioni E/O hanno pubblicato, oltre a Odette Toulemonde, da cui è stato tratto il film Lezioni di felicità, Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano, Piccoli crimini coniugali, Milarepa, La parte dell'altro, La mia storia con Mozart, Quando ero un'opera d'arte, La sognatrice di Ostenda, Il visitatore, Il lottatore di sumo che non diventava grosso, Ulisse da Baghdad, Concerto in memoria di un angelo e Quando penso che Beethoven è morto mentre tanti cretini ancora vivono....



Anteprima "Switched. Il segreto del regno perduto" di Amanda Hocking



Cari lettori, oggi parliamo di un romanzo che ha avuto molti consensi in America e che uscirà il 21 Gennaio nelle nostre librerie, grazie alla casa editrice Fazi.

Amanda Hocking ha ventisette anni, vive in Minnesota e non aveva mai venduto un solo libro prima del 15 aprile 2010, fino ad allora i suoi romanzi erano stati rifiutati da tutti gli editori americani. Poi li ha pubblicati su Amazon e ha ottenuto un successo senza precedenti, arrivando a vendere oltre due milioni di copie e attirando l’attenzione della St. Martin's Press che le ha offerto un contratto milionario. 
I suoi romanzi sono stati definiti un vero e proprio fenomeno del "self-publishing", e secondo il The Observer Amanda è «l'esempio più spettacolare di un'autrice che nel mondo digitale ha trovato una miniera d'oro». 



Titolo: Switched
Autore: Amanda Hocking
Editore: Fazi
Collana: Lain
Pagine: 334
Prezzo: 12,00euro



Descrizione:
Wendy Everly sa di essere diversa dalle altre ragazze, ha scoperto di possedere un potere oscuro che le permette di influenzare le decisioni altrui, un potere segreto che non può rivelare a nessuno. La scuola della piccola cittadina di provincia in cui si è trasferita con la famiglia, le sta stretta, il rapporto con la madre è conflittuale, tutto sembra insopportabile finché una notte si presenta alla finestra della sua stanza il misterioso e affascinante Finn, da poco in città. L'arrivo di Finn sconvolge il mondo di Wendy. Questo strano ragazzo possiede la chiave de suo passato e le risposte sui suoi poteri e rappresenta la porta d'accesso a un luogo che Wendy non avrebbe mai immaginato potesse esistere.


I suoi libri verranno tradotti in 30 paesi. I diritti della saga Trylle sono stati già opzionati da Terri Tatchell, sceneggiatrice di District 9, per la trasposizione su schermo. 

«I suoi romanzi pieni di troll, goblin e favole, che inchiodano il lettore alla pagina, hanno generato nel mercato editoriale quel tipo di eccitazione che non vedevamo dalle serie di Stephenie Meyer e di J.K.Rowling». 
The New York Times 

«Forse non conoscete ancora il suo nome, ma Amanda Hocking è la stella nascente dell'editoria digitale»
Usa Today

La trilogia è composta da :

Switched
Torn
Ascend


(copertine originali)


L'AUTRICE:


Amanda Hocking vive in Minnesota con il suo migliore amico. 
Scrive romanzi da quando ha 6 anni.
Da sempre amante della comunicazione in rete, aggiorna costantemente i suoi seguitissimi profili social: twitter (@amanda_hocking), facebook (/www.facebook.com/amandahockingfans) ed il suo blog ufficiale: http://amandahocking.blogspot.com




Se volete seguire e scoprire tutte le novità che riguardano il romanzo di Amanda, 
dal 21 dicembre è online la pagina fan di facebook legata a romanzo: 

Switched. Il segreto del regno perduto - Amanda Hocking


Ma non è tutto perché l'autrice sarà in Italia per promuovere il romanzo:

il 23 GENNAIO - APERITIVO VENEZIA

il 25 GENNAIO - APERITIVO MILANO

e il 28 GENNAIO - LIBRERIA MONDADORI ROMA
(P.zza Cola di Rienzo, 81)


Ora vi lascio al booktrailer e non perdetevi le "News" sulla pagina Facebook!


martedì 27 dicembre 2011

Il mio pensiero su "Vampire Empire" di Clay e Susan Griffith



Un'avventura intensa , uno scontro disperato delle nazioni, delle razze e moralità. 
Ma, prima di tutto, è un'emozionante storia romantica.


Titolo: Vampire Empire 
Il principe dal sangue nero
Autori: Griffith Clay Griffith Susan
Editore: Sonzogno
Collana: Romanzi

descrizione
Potenti tribù di vampiri hanno conquistato la parte settentrionale del pianeta e gli umani hanno dovuto cercare rifugio alle latitudini tropicali ed equatoriali, dove il clima torrido è nocivo per le creature della notte. Quel che resta del glorioso impero britannico è il regno di Equatoria, dove l'erede al trono è la principessa Adele, guerriera astuta e valorosa, assetata di gesta nobili e avventurose. L'intraprendenza della ragazza, però, e il suo spirito indomito provocheranno la terribile vendetta di un efferato clan di vampiri. In questa lotta Adele troverà al proprio fianco il principe Greyfriar, affascinante signore delle tenebre. Il misterioso protettore rivelerà solo a lei la vera natura del conflitto in corso tra due civiltà inconciliabili: quella degli uomini e quella dei non morti. Una battaglia all'ultimo sangue per la vita e per l'amore.




Gli autori:

Clay e Susan Griffith sono marito e moglie, hanno scritto e pubblicato insieme per più di un decennio. Non solo hanno pubblicato due romanzi per la Bantam Doubleday Dell a metà degli anni 1990 e un altro romanzo per Pinnacle Entertainment Group nel 2002, ma anche numerosi racconti pubblicati in antologie, alcuni personaggi sono molto noti, come Kolchak il Night Stalker e The Phantom. Hanno anche scritto sceneggiature per la televisione e hanno pubblicato romanzi grafici. 
Gli autori hanno partecipato a incontri più volte nel corso degli anni, tra cui World Fantasy, Worldcon Science Fiction, ComicCon (San Diego),DragonCon (Atlanta), HeroesCon (Charlotte).
Il loro ultimo lavoro è la trilogia di  The VAMPIRE EMPIRE, ma non solo.





Uno stempunk carico d'azione, sentimenti e intrighi politici. Umani e vampiri lottano per la sopravivenza della propria specie e la salvaguradia dei territori conquistati negli anni. Presto due continenti saranno uniti da un matrimonio e la razza umana crerà un potente esercito. I vampiri si sentono minacciati da questa futura unione e uno dei due principi, il più spietato fra i vampiri cercherà in tutti i modi di intralciare i piani dell'imperatore, rapendo sua figlia. Per fortuna ad aiutare quest'ultima c'è uno spadaccino dotato di una forza speciale e delle capacità fuori dalla norma.

Fra fughe, duelli, rivelazioni e sentimenti intensi "Vampire Empire" non vi lascerà mai un attimo di pace.

Un romanzo che si legge tutto d'un fiato, una storia con il giusto equilibrio, tutto è stato studiato per imprigionare il lettore in queste pagine a partire dai personaggi, ognuno di loro è indispensabile e descritto con cura, è difficile dimenticarli o non ricordarli perché anche la comparsa è indispensabile al racconto.
Le ambientazioni sono parte della storia e si amalgamano alle figure che la popolano, non servono descrizioni dettagliate perché se c'è un duello sull'areonave inconsciamente la mente del lettore si ritrova in mezzo alle nuvole, con il vento che soffia e i rumori delle spade e delle pistole. Ogni particolare è stato studiato con cura dagli abiti, ai personaggi, alle ambientazioni, dalle stanze in decadenza (o non) ai vicoli deserti.
La storia d'amore non è pesante o al centro delle vicende anzi, a volte è inesistente. Cresce mano a mano che il racconto procede senza prende mai il sopravvento, è un sentimento che passa dalla semplice infatuazione all'ammirazione per arrivare all'odio e poi ricominciare da capo fino alla fine. Ma non solo, si riesce a percepire anche ogni singolo stato d'animo, gli autori sono riusciti a far trapelare anche il più piccolo o difficile sentimento nel cuore dei loro "attori", con uno stile pulito e carico di energia e sopratutto mai ripetitivo.

La parte che forse mi ha catturata maggiormente sono gli intrighi delle varie "corti" sia quelli del regno umano che quelli dei vampiri, quest'ultimo forse più inquietante e contrastato. Il fatto che i due fratelli devono succedere al padre rende il racconto più intrigante anche perché i due hanno opinioni completamente diverse per quanto riguarda il potere e il modo di governare. 
Che dire della giovane imperatrice? Coraggiosa, itrepida e orgogliosa, forse con la puzza sotto al naso inizialmente, ma che con l'andare avanti della storia scoprirà , imparerà e capirà cose che mai le erano state svelate, la sua figura muterà durante questo viaggio e la porterà a capire meglio anche se stessa, inoltre diventerà uno dei personaggi più interessanti.

Sicuramente consigliato! Per ora non mi sento di dargli il massimo del voto, voglio aspettare di concludere la saga.

Giveaway "Il diario proibito di Maria Antonietta" come si è concluso???

Buongiorno a tutti, come avete passato il Natale? Noi ci sentiamo come due mongolfiere. Comunque non ci siamo dimenticate di ingaggiare l'ultimo aiutante che consegnerà a uno di voi l'ultimo dono dello "Speciale Natale", andiamo a ricordare il libro...



Titolo: Il diario proibito di Maria Antonietta
Autrice: Juliet Grey
Editore: Newton Compton
Pagine: 384


Per partecipare all'estrazione cera un quiz da risolvere e la risposta corretta era:
CAPELLO ALLA MODA

Ecco cos'è successo con il random:

Complimenti Alessandra!
(ti ricordiamo di inviarci il tuo recapito, la nostra mail la trovi nei contatti del blog)

N.B: Se per caso non ci sarà nessuna risposta da parte del vincitore (entro una settimana) il premio passa al secondo in classifica!

Grazie a tutti per aver partecipato e tante buone letture!!


lunedì 26 dicembre 2011

Anteprima "La quinta costellazione del cuore" di Monika Peetz

   
In uscita il 12 gennaio 2012 per la casa editrice Garzanti 


Una storia di memoria e di menzogne, di crescita e di coraggio,
di amicizia e di perdita,
che mostra la forza segreta che ognuno di noi custodisce in sé

Titolo: La quinta costellazione del cuore
Autrice: Monika Peetz
Editore: Garzanti 
Collana: Narratori Moderni
Pagine: 304 
Prezzo: € 16,40


Descrizione

Judith era finita fuori strada.
C’era qualcosa che non quadrava.
E questo qualcosa era ben più di un errore di direzione.
Arne aveva mentito.
Quante cose della loro vita avrebbe distrutto la sua bugia?
L’aria tersa tremola per la calura di giugno. Judith, in piedi all’ombra di un albero ai bordi della
spiaggia di Narbonne, si guarda intorno.
Niente è come dovrebbe essere. È tutto falso. È tutta una menzogna. Sul sentiero non c’è anima viva. È su questa strada solitaria che Judith, uno zaino in spalla e tanta confusione in testa, sta per ricominciare la sua vita.
Ha appena perso il marito Arne, e non ha che una certezza: per chiudere con il passato deve ripercorrere i passi di Arne, seguendo gli appunti del diario che l’uomo aveva scritto durante il suo ultimo viaggio verso Santiago de Compostela. Con lei ci sono le amiche più care, quelle del martedì: la selvaggia Kiki, la fredda Caroline, l’eccentrica Estelle e la perfetta Eva. Per loro quello è un viaggio ribelle e scanzonato, la possibilità di sentirsi finalmente libere dalla vita di ogni giorno, come ai vecchi tempi quando dormivano
sotto lo scintillio notturno delle costellazioni. Ma per Judith quel viaggio assume immediatamente una dimensione diversa. Sconvolgente. Bastano pochi chilometri per capire che nel diario di Arne c’è qualcosa di strano: le indicazioni sono sbagliate, nulla di quello che lui descrive corrisponde a ciò che lei vede. È tutto inventato o copiato da Internet. Judith non riesce ad accettare che l’uomo che le è stato accanto non fosse quello che credeva. Eppure deve imparare a leggere dietro quelle parole per capire cosa nascondesse Arne. E deve imparare a leggere anche dietro le parole delle sue amiche. Judith non si può fidare di niente e di nessuno. A guidarla adesso c’è solo una costellazione, quella del suo cuore. Solo così potrà finalmente imparare a credere in sé stessa.



«Monika Peetz ha il dono di raccontare con una sensibilità rara
una storia in cui tutti si potranno identificare.»
-Freundin-


«La quinta costellazione del cuore si legge in un batter d’occhio. Da tenerti sveglio tutta la notte. E
il finale è una vera sorpresa anche per i lettori più smaliziati.»
-Berliner Morgenpost-


«La cosa che più mi è piaciuta di questo romanzo è l’idea che in pochi giorni tutto quello che
crediamo vero non lo sia più. Un libro estremamente profondo, un vero tesoro.»

-WDR 4-


L'autrice
Monika Peetz ha studiato germanistica, scienze delle comunicazioni e filosofia all’università di Monaco di Baviera. Dopo alcune collaborazioni nel campo della pubblicità e dell’editoria, ha lavorato come drammaturga sia per la tv sia per il teatro. Ha scritto diverse sceneggiature per il cinema e la televisione. La quinta costellazione del cuore è il suo primo romanzo.

L’autrice sarà a Milano per la promozione del romanzo
il 16, 17 e 18 Gennaio 2012


STORIA EDITORIALE
Novembre 2010 La quinta costellazione del cuore di Monika Peetz esce in Germania. Pochi giorni dopo l’uscita l’editore si affretta già a ristampare. Il romanzo è subito entrato nella classifica dei libri più venduti.
Gennaio 2011 La stampa incorona La quinta costellazione del cuore come uno dei debutti più importanti dell’anno.
Febbraio 2011 Il romanzo ha già venduto 300.000 copie ed è portato in testa alle classifiche grazie alla sola forza dei lettori e al tam tam della rete.
Marzo 2011: I diritti cinematografici sono già stati venduti ed è già in preparazione un film. Aprile-maggio 2011 Siamo a oltre 400.000 copie vendute. La quinta costellazione del cuore mantiene la sua posizione in testa alle classifiche. Gli editori di tutto il mondo puntano gli occhi sul romanzo e iniziano a contendersene i diritti.
Estate 2011 È uno dei libri più letti dell’estate. Il passaparola continua e il libro è in cima alle classifiche.
Settembre 2011 La rete è invasa dai commenti dei lettori.
Inverno 2011 A un anno dall’uscita, il romanzo è ancora in testa alle classifiche dei libri più venduti.
Gennaio 2012 La quinta costellazione del cuore esce finalmente in Italia.


Booktrailer



domenica 25 dicembre 2011

"Buone feste" da Nicola Brunialti




Buon giorno e BUON NATALE a tutti!!
(questo è un post programmato e spero che la pubblicazione avvenga con successo)


Sotto la casella del 25 Dicembre si nascondono gli auguri più strani e speciali!
Ringraziamo tantissimo l'autore che ci ha dedicato un po del suo tempo, una scoperta piacevole per noi e spero che lo sia anche per voi!


Di chi stiamo parlando?



Nicola Brunialti è nato a Roma nel 1972. Dopo quindici anni come copywriter, nel 2009 decide di dedicarsi a tempo pieno alla sua vera passione: la scrittura. È autore di racconti e romanzi per ragazzi. Ha vinto il premio Critici in erba 2010. Nel 2009 è stato autore della trasmissione Chi ha incastrato Peter Pan? e della canzone Dormono tuttidi Renato Zero. È uno dei creatori degli spot del Paradiso Lavazza.

 QUI IL SUO SITO


Per la Newton Compton ha recentemente pubblicato un suo roima Il Mummificatore


Ora lasciamo la parola a Nicola e ai suoi auguri di Buone feste.

(cover by Fine e Sogno)


È bello guardare il fuoco.
Starei ore ad ammirarlo mentre brucia.
Le fiamme gialle, blu e rosse che danzano una sull’altra, si legano e si stringono come serpenti.
Domani è Natale.
La mia casa è piena di luci.
C’è anche un grande albero al centro del salone. 
Ma non lo abbiamo fatto noi.
Mio padre l’ha comprato già fatto. 
Dice che è inutile perdere tempo a scegliere gli addobbi e le luci quando qualcuno ci ha pensato per te.
Lui non ha tempo da perdere.
Lavora tanto mio papà.
Non c’è quasi mai a casa.
Ogni tanto lo vedo la domenica. Ma non ci parlo: dice che deve vedere le partite di calcio.

È bello guardare il fuoco.
Mi mette tanta tranquillità.
Non c’è nient’altro che mi rilassa così.
Sotto l’albero ci sono un mucchio di pacchi colorati.
Sono i nostri regali.
Ma io so già cosa c’è dentro.
Ci sono soldi.
Mia madre mi regala sempre soldi.
Così posso comprarmi da sola quello che voglio.
Perché lei non ha tempo.
Anche mia mamma lavora tanto.
Non c’è mai a casa. 
Ogni tanto la vedo la domenica. Ma non ci parlo: passa il tempo a chattare con le sue amiche.

È bello guardare il fuoco.
Si sente un bel calduccio.
Mi piace un sacco starmene vicino al fuoco finché la faccia non mi diventa tutta bollente.
Domani andremo a cena a ristorante. 
Verrà anche Mikela, la mia baby sitter.
È lei che mi rinchiude in camera a chiave.
Dice che così non faccio macelli e non la disturbo mentre telefona al suo ragazzo dall’altra parte del mondo.
Non gioca mai con me Mikela.
Anche lei dice che non ha tempo.
E se provo a protestare mi prende a ceffoni, Mikela.
Ma io non piango.
E lei me li da ancora più forti. 


È bello guardare il fuoco.
L’albero brucia benissimo.
Ma anche i regali hanno preso bene.
La carta di plastica fa un sacco di fumo nero.
Ora stanno bruciando il divano e le pareti.
Il televisore è già esploso.
Subito dopo il computer.
Ma la cosa che brucia meglio è Mikela.


E  PER CONCLUDERE  ANCORA TANTI AUGURI!!! :)

sabato 24 dicembre 2011

Speciale natale "Cover fashion" n°5


La finestrella della Vigilia di Natale si apre con la rubrica dedicata alle cover.


Oggi le copertine che voglio farvi vedere sono dedicate all'atmosfera Natalizia, più semplicemente una mini carrellata di copertine che mi ricordano questa festività.








Niente classifica oggi.
Queste cover sono tutte bellissime e sono le prime cinque che mi sono venute in mente anche se ce ne sarebbero molte altre.

Qual'è la cover che vi ricorda le feste Natalizie?


venerdì 23 dicembre 2011

"Buone feste" da Filomena Cecere


Ciao a tutti, manca pochissimo al giorno di Natale. 
Oggi, sotto la finestrella del 23 Dicembre, abbiamo il piacere di ospitare nel nostro blog gli auguri di una scrittrice che sprizza energia da tutti i pori.

Ringraziamo tantissimo la gentilissima...


Filomena Cecere ha da sempre una passione sfrenata per il fantasy e il gotico.

Ha pubblicato la trilogia di Elidar (I cavalieri di Elidar, 2008; Il Sacro Diaspro, 2009; Il pugnale di ghiaccio, 2010), Ego Edizioni, due istantanei Ritratti di sangue e La tredicesima costellazione (2009) e un libro a episodi Le streghe della palude (2011) editi da Gds Edizioni e diversi racconti pubblicati in varie antologie alcune delle quali in compagnia di autori noti del panorama fantasy italiano. 
È vice direttrice del marchio editoriale Nocturna e curatrice delle sezioni new gothic e horror. È consulente editoriale per la collana fantasy Spade d’inchiostro di Edizioni della sera. Cura la collana “Le più belle storie della Bibbia” per GDS Edizioni di cui realizza le illustrazioni e scrive i testi insieme all’antropologo Roberto Carlo Deri. 
Collabora con noti magazine di genere ed è ideatrice e fondatrice dell’associazione culturale Chimera.



Ora lascio la parola a Filomena e ai suoi auguri di "Buone feste"

(copertina by Fine e Sogno)


Notte di Natale. Notte di canti, profumi, colori e luci che adornavano le case. Notte di giubilo, di doni, di gioia. Notte di sogni e speranze.

La città spogliava la veste febbrile della quotidianità e vestiva quella lieta e giuliva della festa. 
Gli uomini tornavano alle proprie abitazioni per banchettare con i familiari. Le donne, premurose e abile, creavano pietanze per allietare palato e vista e i bambini attendevano la mezzanotte per scartare quei giochi che presto avrebbero abbandonato per nuovi vezzi. 
Sophie non godeva dell’ilarità che contagiava quel mondo. A lei il fato aveva strappato più di un sogno, più di una speranza. Le aveva tolto la vita. L’aveva resa schiava della sete eterna. 
Creatura solitaria, indifferente alle sofferenze altrui. Sorda alle urla di terrore degli uomini che deturpava senza pietà. Refrattaria a ogni sentimento. Un giovane cuore imperturbabile e coriaceo. 
Proprio nella notte di Natale era giunta in quella città. Non le importava il nome tanto non sarebbe rimasta lì a lungo. 
Celava il volto cereo nell’oscurità di vicoli solitari e con astio spiava le famiglie che onoravano quel giorno. Invidiava la felicità altrui. Provava risentimento per coloro che gioivano per quegli affetti che lei avrebbe voluto per sé. 
Si rannicchiò in un angolo e per un breve istante ricordò la vita serena del suo lontano passato: una madre e un padre premurosi, pronti a provvedere ai suoi bisogni e i giochi spensierati di bambina. 
“Ragazzina!” le disse un uomo credendola indifesa e bisognosa di aiuto. “Cosa fai sola? Le strade sono ormai deserte. Non hai una famiglia che ti aspetta?”. 
Sophie non ricordava più i volti di coloro che un tempo chiamava cari, ma rammentava le carezze e i caldi abbracci che si contrapponevano al gelo che provava. 
L’uomo le si avvicinò. Con un balzo Sophie le fu addosso e affondò le sue zanne acuminate nei muscoli compatti e sodi del malcapitato. Squarciò la sua carne viva masticandone brandelli. 
L’uomo si dimenò, urlò, tentò di liberarsi dalla presa funesta, ma la giovane gli lacerò la gola e strappò la giugulare. Fiotti di sangue zampillanti fuoriuscirono dalla ferita mortale da cui lei si dissetò. 
Sorresse quel corpo fino a quando non fu sazia, poi lascio cadere a terra la carcassa inerte. 
Stava ancora inebriandosi del nettare denso appena gustato quando si accorse che in fondo al vicolo un giovane la osservava, illuminato dalla luce del lampione della via principale. 
Mille pensieri sfiorarono la mente di Sophie, ma una sola domanda la assillava: Quel ragazzo l’aveva forse vista compiere lo scempio? 
Lui poteva dare l’allarme, i cittadini coalizzati le avrebbero dato la caccia e quella città sarebbe divenuta il suo sepolcro, urna custode delle sue ceneri. 
Non poteva stare lì senza reagire. Affrontò le avversità come la sua natura le imponeva. Lei era una cacciatrice. Non sarebbe mai stata la preda. 
Camminò verso di lui. I passi si susseguivano in una danza progressiva e lesta. 
“Chi c’è lì?” chiese il giovane. La sua voce tremula nascondeva inquietudine e sospetto. Sophie arrestò la corsa. Quel ragazzo non aveva visto né lei né il cadavere dell’uomo riverso a terra col sangue che ancora lordava l’asfalto. 
“Chi sei?” chiese ancora. 
“Ombra” rispose lei con angustia. 
La giovane fece ancora qualche passo verso di lui, mentre il ragazzo rimase immobile, come impietrito da una morsa che lo costringeva a rimanere inerme. 
Solo quando anche Sophie entrò nel cono luminoso il volto di lui si distese. “Sei sola?”. 
Quella domanda sciolse in Sophie ogni dubbio che soffocò l’atteggiamento ostile e oculato abbandonandosi a una imperturbabile calma.  “Sì”. 
La ragazzina lanciò una breve occhiata nel vicolo da cui era uscita accertandosi che nessuna fonte luminosa rendesse visibile il suo ultimo pasto. 
“Io sono Ryan”. 
Sophie notò i lineamenti del giovane. Occhi profondi e neri. Sguardo sincero e audace. Mimica compassionevole. 
“Sophie” si presentò. 
Quel nome le scivolò sulle labbra senza filtri. Non lo aveva mai rivelato. Tanti quelli utilizzati nei secoli per nascondere al mondo una scomoda identità. 
Forse perché la sua sete era stata placata, ma Sophie non vide Ryan come una portata succulenta, ma un ragazzo dal carisma seducente che la metteva in uno stato di imbarazzo misto a sorpresa. 
Abbassò lo sguardo per nascondere quelle sensazioni estranee. 
“Ce l’hai una casa, Sophie?” domandò ancora. 
Il tono impresso nella voce di Ryan assunse una sfumatura rassicurante e mite che confortò il cuore cristallizzato della giovane. 
Pur mantenendo lo sguardo fisso al suolo, scosse la testa. “Non ho casa né famiglia. Non ho amici né compagni di viaggio. Sono invisibile agli occhi di coloro che trascorrono vite nell’abbraccio del calore domestico”. 
Ryan mosse qualche passo e proseguì sul marciapiedi tra gli ultimi ritardatari. Sophie camminò al suo fianco. 
“Questa città brulica di quelle che tu chiami Ombre” disse Ryan sommesso. “La povertà e la solitudine sono piaghe che offendono la società”. 
Dall’alto dei suoi tanti secoli di Non Vita, Sophie si meravigliò. Non aveva mai sentito parlare un giovane con tanto impeto per una infezione da cui non era affetto. 
“I miei genitori sono volontari e gestiscono un’associazione benefica impegnata a donare un pasto caldo ai clochard. Io sono cresciuto seguendo il loro insegnamento”. 
La spiegazione era servita a chiarire l’immagine di quel giovane tanto attento ai diseredati. 
“Li cercando tra vicoli e cassonetti per offrire loro un riparo per questa Santa notte, quando ti ho incontrata”. Ryan raccontò le sue esperienze di vita poi chiese “Parlami di te”. 
Il silenzio fu la risposta. 
“Preferisci non ricordare. Posso capirti. Ma d’ora in poi non dovrai più temere né la fame né la sete” la rassicurò. 
Ma come poteva lui comprendere certe sofferenze, pensava Sophie. Come poteva concepire la rabbia crescente quando la sete reclamava il giusto tributo. Come poteva immaginare una vita di efferati omicidi in nome di un istinto che non le dava pace. 
No, lui non poteva capire e lei non poteva darle nessuna spiegazione. 
Rimasero in silenzio avvolti dal suono dell’oblio. 
“Siamo arrivati” disse d’un tratto Ryan spezzando la quiete. 
Il ragazzo guardava l’ingresso malandato di un vecchio edificio. All’apparenza un magazzino abbandonato. 
“Non farti ingannare, l’interno lo abbiamo reso confortevole” spiegò con un sorriso rassicurante. 
A Sophie non importava. Lo avrebbe seguito anche in una sudicia colluvie perché la compagnia di quel giovane placava i suoi istinti funesti. Entrarono. 
Una possente luce al neon la costrinse a socchiudere gli occhi troppo abituati alle tenebre. Quando li riaprì trovò il conforto di sguardi ilari e giocondi dei familiari di Ryan che confortavano e nutrivano i reietti. Madre, padre, sorelle e fratelli impegnati in una causa comune. 
Come legata a filo doppio seguiva Ryan camminando spedita tra gli scanni di legno che ospitavano uomini e donne di ogni età. 
I loro occhi esprimevano il tormento di una vita di stenti più degli stracci che indossavano. E i solchi sul viso narravano di duri inverni passati al freddo delle arterie metropolitane. 
I volontari invece mostravano espressioni serene e appagate. Il loro operato concedeva vigore alle braccia operose. 
“Sei arrivato finalmente! Non volevamo cominciare senza di te” esordì la madre di Ryan. 
“Lei è Sophie” la presentò. “Può restare con noi e mangiare alla nostra mensa” propose senza remore. 
“Ben arrivata. Una nuova figlia è sempre la bene accetta!” esordì la donna con un sorriso amorevole e lo sguardo premuroso. 
Sophie sentiva di non meritare tante attenzioni, ma le ghermì avidamente. 
“Hai fame? Hai sete?” chiese Ryan passandole una mano tra i capelli scomposti. 
“Sempre” rispose serrata. 
Lo sguardo di Ryan divenne beffardo. I suoi canini si allungarono. La voglia di carne fresca e il profumo di sangue gli procurò una salivazione opulenta. 
“Allora serviti” la invitò. 
Sophie sorrise, ora capiva l’attrazione e il senso di protezione che Ryan le procurava. Erano complici di una stessa natura. 
La luce si spense e Sophie udì solo le grida mortifere di uomini senza speranza, il liquido vitale che le scorreva caldo nella gola e il tamburellare del suo cuore mentre saziava i sensi, guidata dall’abbraccio di una nuova famiglia.

Anteprima "Ricomincio da te" di Moreno Eloy


Un esordio straordinario, un romanzo auto pubblicato.
Dal self-publishing al più grande gruppo editoriale spagnolo il romanzo che ha scalato le classifiche in Spagna: oggi all’11a edizione

Quando la vita va stretta
Quando è a rischio anche l’amore
L’unica soluzione è ricominciare
Dov'è il limite tra la tranquillità e la noia?

In libreria dal 26 Gennaio per la casa editrice Corbaccio

Questa è la storia di un uomo capace di realizzare il suo sogno: ricominciare tutto da capo.
Anche se tutti i sogni hanno un prezzo.


Titolo: Ricomincio da te
titolo originale: El bolígrafo de gel verde
Autore: Moreno Eloy
Editore: Corbaccio
Collana: Narratori Corbaccio
Pagine: 320
Prezzo

Descrizione:

Da quanti anni non viaggio più in treno? Da quanti anni non faccio più niente? A che età i baci del mio bambino cesseranno di essere d’amore per trasformarsi anch'essi in baci di compromesso, baci d'abitudine, come quelli di lei? In che momento si romperà il delicato filo che unisce due generazioni?

Superfici di vita:
Casa: 89 m²
Ascensore: 3 m²
Garage: 8 m²
Open space: 80 m²
Ristorante 50 m²
Bar: 30 m²
Casa dei miei suoceri: 90 m²
Casa dei miei genitori: 95 m²
Totale: 445 m²

Si può vivere tutta la vita in 445 metri quadri? Sicuramente. Il mondo è pieno di persone così: persone che vivono in una cella senza essere incarcerate, che si alzano ogni mattina sapendo che tutto sarà uguale al giorno prima e che il giorno dopo sarà la stessa cosa…
Lui è un uomo come tanti. Quarant’anni, una moglie, un figlio piccolo, un impiego in una società di software, colleghi, genitori, suoceri, giornate scandite dalla routine del lavoro, una vita familiare ridotta a monosillabi di saluto la sera e la mattina, sempre più arida, sempre più marginale. Eppure da bambino non era così. Aveva dei sogni: per esempio costruire un capanno per starci con il migliore amico. E quello è stato il suo primo e più grande fallimento: qualcosa è andato storto, quell’estate la sua infanzia è finita. Ma adesso sente che è arrivato il momento di riprendersi il tempo che ha perduto, di riconquistare l’amore di sua moglie, la stima di se stesso. Ha un piano per ricominciare, ma non osa nemmeno confessarlo a Rebe, sua moglie: ormai è così distante, indifferente, forse ha un altro. Lui sospetta di tutto e di tutti, si sente braccato a casa e in ufficio, organizza piani per vendicarsi di chi considera ormai i suoi ex: la sua ex moglie, i suoi ex amici, i suoi ex colleghi… Ma il sogno rimane, e non è detto che nel modo più impensabile e assurdo non riesca a realizzarsi.


«Ricomincio da te conferma che i miracoli editoriali esistono.»
Qué Leer

IL CASO EDITORIALE

Dall’autopubblicazione alle 10 edizioni in pochi mesi grazie solo a lettori e librai
Quando Eloy Moreno ha messo la parola fine al suo romanzo, ha capito di aver scritto un libro importante.
Quando non ha trovato un editore, ha deciso di pubblicarlo a sue spese. Quando non ha trovato un distributore,  ha deciso di distribuirlo lui.

Di libreria in libreria, ha entusiasmato i lettori e convinto i librai: dai recessi più scuri degli scaffali più
irraggiungibili, ha visto avanzare il suo libro fino ad arrivare fianco a fianco con quelli di Saramago…Solo grazie all'aiuto dei librai di Barcellona e poche altre città ha venduto 3.000 copie. Le case editrici incominciano a interessarsi al nuovo fenomeno.

Ricomincio da te viene acquistato dalla prestigiosa Espasa. Con i suoi 150 anni di storia alle spalle e la sua
vocazione all’alta letteratura così come ai bestseller di oggi, pubblica autori come Luís Sépulveda e Mario Vargas Llosa, premio nobel per la letteratura nel 2010.

Il 13 gennaio 2011 il libro esce per Espansa con una tiratura di 60.000 copie.

Ricomincio da te scala le classifiche della Casa del libro, una delle librerie più importanti di Spagna,
dove rimane per mesi e intanto colleziona più di 2.500 giudizi positivi sul sito www.elboligrafodegelverde.com
Il romanzo viene venduto a Taiwan, in Catalogna e in Italia e sono aperte trattative per USA Francia,
Germania, Portogallo, Olanda.

26 Gennaio 2012: esce in Italia Ricomincio da te.

SITO DEDICATO AL ROMANZO: http://www.elboligrafodegelverde.com/

L'autore

(video in spagnolo)

(video  in spagnolo)


add

add1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... http://www.wikio.it

traduttore

Search

Caricamento in corso...

le ultime recensioni

le ultime recensioni
clicca l'immagine

la voce

il dono

kayla

I nostri lettori

Chi ci segue?

I miei lettori

Follow Twitter

bottone wikio

http://www.wikio.it

facebook

Aspettiamo

Aspettiamo
clicca l'immagine

14 novembre

14 novembre

22novembre

div

div

icone giudizio

Icone di giudizio

Icone di giudizio ...^^

Icone di giudizio ...^^

div

div

archivio

archivio

Blog Archive

div

div

librerie anobii

LE NOSTRE LIBRERIE SU ANOBII

lib.Fine

LIBRERIA FINE

anobii F

lib.Sogno

LIBRERIA SOGNO