puntatore

The Holy Bible And Cross

potere alla storia

potere alla storia

Blog Archive

Partecipiamo

Partecipiamo
Historical Fiction Challenge 2012

consigliati da noi

consigliati da noi

l'artiglio del leone

avevano spento anche la luna

sosteniamo

SOSTENIAMO ---------- Image and video hosting by TinyPic

POST PIU CLICCATI

POST PIU CLICCATI

div

div

legge

div

div

serie TV1

Serie Tv interessanti:

borgia

borgia

the tudors

the tudors

downton abbey

downton abbey

titanic

titanic

div

div

GEMELLATO CON

IL BLOG è GEMELLATO CON:

collaboriamo

collaboriamo

slidCollabora


Fine_Sogno. Powered by Blogger.
giovedì 19 maggio 2011

Recensione "Wiccan in love" di Diego Galdino - Nicole Mijoren






Ciao a tutti , oggi vi voglio parlare di questo romanzo da poco uscito nelle librerie.
Ringraziamo ancora il gentilissimo Diego Galdino per avercelo inviato.



Titolo: Wiccan in love
Autore: Diego Galdino - Nicole Mijoren
Editore: EdiLet
Pag.: 159
Prezzo: 12,00 €

Trama:
Abigail è una strega assoldata da un broker americano che vuole impedire al proprio padre di diventare l'uomo più potente del mondo. Solo una cosa potrebbe impedire alla giovane strega di portare a compimento il suo incantesimo...l'amore.

Che cosa può avere in comune uno scrittore di romanzi d’amore come Diego Galdino con Nicole Mijoren, una sacerdotessa della Wicca, la cosiddetta religione delle streghe? Qual è il confine tra la scrittura e la magia? Quale tra salvezza e perdizione? Tra dono e punizione? Quando l’amore guida le nostre azioni? Scopritelo tra le righe di questo romanzo magico, pieno di mistero e di poesia, capace di commuovervi e di catturarvi come un incantesimo.


Autori:
Diego Galdino ha già vinto dei premi per la sua scrittura nostalgica e pregna di emozioni, è stato anche intervistato in tv durante trasmissioni del calibro di Uno Mattina, ed è stato riconosciuto da critici ed esperti come una delle penne più promettenti d’Italia. 


Nicole Mijoren è una giovane sacerdotessa Wiccan, che ha ereditato questo amore per la religione della Natura dalla sua mamma e dalle sue ascendenti da tante generazioni. I due autori hanno unito le loro meravigliose passioni per dar vita ad un romanzo intriso di magia e di emozioni, proprio come la vita.

La protagonista di questo racconto è Abigail, una maestra di una scuola elementare, ma ben presto grazie alla sua natura il suo lavoro cambierà.
Tutto comincia dopo la morte del padre, che come eredità le lascia i debiti accumulati col gioco clandestino, per racimolare  la cifra che lo avrebbe salvato aveva ipotecato la loro abitazione.
Abigail addolorata cercherà di porre rimedio ai danni provocati dal padre, poiché quella casa era stata da generazioni l'abitazione delle loro antenate Wicca, e quindi molto importante per lei e la madre.
La ragazza in preda alla disperazione decide di accettare la proposta di uno sconosciuto (all'insaputa della madre) che le propone un accordo: in cambio di una grossa somma di denaro, lei avrebbe dovuto usare la sua magia per fargli concludere un contratto nel campo degli affari.
Questo diventerà il “lavoro” di Abigail, decide di tradire la sua religione Wiccan, e continuare ad usare questa magia per racimolare più denaro possibile.
Un giorno Marck, ragazzo di New York, le farà una proposta che lei non potrà rifiutare, data la somma che le verrà promessa.
Un affare molto diverso dai soliti, Marck vuole vendicarsi di suo padre, lei dovrà recarsi alla residenza di famiglia del ragazzo, e fingendosi la sua compagna mettere in atto il loro piano.
Una volta arrivata, presso l'abitazione, la sua vita prenderà una svolta che non si aspettava, incontrerà Jason, il fratello di Marck, Abigail si sentirà molto attratta da lui.

La scrittura che padroneggia in questo romanzo è fluida, romantica e moderna.
I personaggi sono ben delineati e ben distinti quello che mi ha subito colpita è stato Jason, molto diverso dagli altri due uomini della famiglia, un ragazzo sensibile, romantico e solare.
Un punto che dà un tocco mistico e originale al racconto sono i vari riti magici, le preghiere per invocare il Dio e la Dea e le varie spezie usate per creare le più svariate pozioni.
Anche se questi punti mi hanno fatta avvicinare alla narrazione, una delle cose che mi è restata più impressa nella mente è la descrizione della casa al mare, anche dopo finita la lettura... ...Mi sogno ancora quella casa : una grande terrazza che da sul mare, tanto che assomiglia di stare su una mongolfiera sospesa nell'oceano, mentre scendi nella cantina ti ritrovi direttamente sulla spiaggia, con la finissima sabbia che ti accarezza i piedi. 
Anche se la storia è scorrevole e ti porta alla fine con la curiosità di sapere cosa accadra alla protagonista, ci sono dei punti che purtroppo non mi hanno convinta, uno di questi è il lasciare, da parte dello scrittore, degli argomenti a metà cioè dei punti a mezz'aria che secondo me meritavano un approfondimento, uno di questi è: l'anziana signora incontrata per caso che rivela al primo cliente di Abigail, che lei  è una strega, chi è questa donna e come mai sa di Abigail?
Un'altro punto che non sono riuscita a spiegarmi è la normalità con cui questo primo cliente, della protagonista, vada in giro per il paese a spiattellare i suoi problemi a gente che non conosce....?!?!?!?! Cosa che sinceramente non ho mai visto fare a nessuno... 


L'inizio del romanzo prometteva bene, ma sfortunatamente il risultato conclusivo appare scontato, già a metà libro si intuisce il finale, e secondo me non è una cosa molto piacevole.
Mi aspettavo qualche colpo di scena, che purtroppo non c'è stato.
Un ultima cosa... .... Che proprio non digerisco in nessun libro, è il fatto di far apparire la protagonista del racconto come la donna più bella e perfetta dell'universo, cosa che rende irreale la storia e antipatica la protagonista, perchè tutti hanno un piccolo difetto e a volte serve per far sembrare il soggetto, del racconto, più realistico e più umano in modo che il lettore si possa immedesimare in lui o lei che sia.
Detto questo, mi sento di consigliare questo romanzo a chi vuole passare un pò di ore spensierate.





1 pensieri:

Arianna † Klavierherz ha detto...

Sarà che ormai hanno sputtanato anche il fenomeno wiccan, da che poteva essere la rinascita dei culti pagani a me cari, è diventato un fenomeno commerciale di ragazzine molto, troppo confuse o troppo convinte... a me quando c'è la wicca di mezzo, a parte i libri di Cunningham che leggo ogni tanto per spezzare la pesantezza di alcuni saggi, storco sempre il naso :(
w il paganesimo, quello vero <3
(nonostante tutto il libro che recensisci probailmente proverei a leggerlo, giusto per curiosità. Mi interesserebbe vedere come ha incastrato la figura id una wicca nella modernità sociale :)

add

add1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... http://www.wikio.it

traduttore

Search

Caricamento in corso...

le ultime recensioni

le ultime recensioni
clicca l'immagine

la voce

il dono

kayla

I nostri lettori

Chi ci segue?

I miei lettori

Follow Twitter

bottone wikio

http://www.wikio.it

facebook

Aspettiamo

Aspettiamo
clicca l'immagine

14 novembre

14 novembre

22novembre

div

div

icone giudizio

Icone di giudizio

Icone di giudizio ...^^

Icone di giudizio ...^^

div

div

archivio

archivio

Blog Archive

div

div

librerie anobii

LE NOSTRE LIBRERIE SU ANOBII

lib.Fine

LIBRERIA FINE

anobii F

lib.Sogno

LIBRERIA SOGNO