puntatore

The Holy Bible And Cross

potere alla storia

potere alla storia

Partecipiamo

Partecipiamo
Historical Fiction Challenge 2012

consigliati da noi

consigliati da noi

l'artiglio del leone

avevano spento anche la luna

sosteniamo

SOSTENIAMO ---------- Image and video hosting by TinyPic

POST PIU CLICCATI

POST PIU CLICCATI

div

div

legge

div

div

serie TV1

Serie Tv interessanti:

borgia

borgia

the tudors

the tudors

downton abbey

downton abbey

titanic

titanic

div

div

GEMELLATO CON

IL BLOG è GEMELLATO CON:

collaboriamo

collaboriamo

slidCollabora


Fine_Sogno. Powered by Blogger.
mercoledì 21 novembre 2012

Sviste di percorso "Qualcosa di più dell'amore" di Orlando Figes


Buona sera a tutti ecco di ritorno la rubrica...


Questa settimana vi presentiamo un romanzo uscito da poco, in tutte le librerie, un Dottor Zivago vero, una struggente, eroica storia d’amore, uno sguardo inedito su uno dei campi di lavoro più famosi di Stalin, un’opera magnifica basata su uno scambio epistolare dentro e fuori dal Gulag.


L’amore vero esiste e sfida il tempo e la crudeltà della storia.


Titolo: Qualcosa di più dell'amore
titolo originale: Just send me word
Autore: Orlando Figes
Editore: Neri Pozza
Pagine: 336
Prezzo: 17,00€

Descrizione:
È il 1935 quando Lev incontra Svetlana per la prima volta nel cortile dell’università di Mosca. Snella, con folti capelli castani, gli zigomi sporgenti e occhi azzurri dallo sguardo intelligente e malinconico, Svetlana è una delle poche donne – una mezza dozzina in tutto – che nel settembre del 1935 si è guadagnata assieme a Lev e a trenta altri uomini l’ammissione alla facoltà, la migliore per la fisica di tutta l’Unione Sovietica. Ha una voce meravigliosa – canta nel coro dell’università – e, bella com’è, attira su di sé gli sguardi dei suoi colleghi maschi. 
Lev, tuttavia, ha qualcosa di speciale. Indossa sempre la stessa camicia consumata, con l’ultimo bottone allacciato e senza cravatta, alla russa, e sembra più un ragazzo che un uomo. Durante i primi anni di università, Lev la chiama Sveta, va a sedersi accanto a lei alle lezioni, a mangiare con lei in mensa, a incontrarla al club studentesco, ad aspettarla alla fine delle lezioni. Poi la riaccompagna a casa, dove legge con lei la Achmatova e Blok, i suoi poeti preferiti. Impossibile per Sveta non innamorarsi di quel ragazzo dal volto cortese e gentile, con dolci occhi azzurri e la bocca carnosa, come quella di una ragazza. Impossibile anche non essere orgogliosa di lui, quando nel 1940 Lev diventa assistente del prestigioso Istituto di Fisica Lebedev. La Storia, tuttavia, con i suoi tragici eventi è in agguato. Nel 1941 l’esercito tedesco attacca la Russia, cogliendo completamente di sorpresa le forze sovietiche. La felicità di Lev e Sveta si rivela come quella delle poesie dell’Achmatova: un bene fugace.
Arruolatosi volontario, Lev va incontro a un’odissea in cui tutta la sua vita sembra tragicamente naufragare. Fatto quasi subito prigioniero dai tedeschi, nel 1944 viene trasferito a Buchenwald, il noto campo di concentramento vicino a Weimar. Nel 1945 viene liberato dalle truppe alleate e decide di tornare in Unione Sovietica. Ma non appena superato il confine russo, l’NKVD, la polizia staliniana, lo imprigiona. Messo sotto processo, è accusato di spionaggio e condannato a morte per tradimento contro la patria, pena commutata in dieci anni da trascorrere nel Gulag di Peˇcora, a pochi chilometri dal Circolo Polare Artico. Dalle gelide latitudini della sua nuova prigione, Lev pensa allora di scrivere a una zia per chiedere di Sveta, non osando rivolgersi direttamente alla ragazza nel timore di scoprirla sposata a qualcun altro o travolta da una sorte peggiore.



Opera basata su una storia vera ricostruita attraverso le lettere rinvenute da Figes negli archivi del KGB, Qualcosa di più dell’amore è lo straordinario racconto di un amore vero, che ha saputo resistere al tempo, all'ingiustizia e alla crudeltà della Storia.



"Orlando Figes è tornato per fare ciò che gli riesce meglio: raccontare la Russia per dirci quello che non sapevamo e aiutarci a comprendere il mondo di oggi"
Macqueen The Observer

"Una meravigliosa storia di amore e devozione durante il periodo più cupo dell’Unione Sovietica. Una narrazione memorabile e coinvolgente"
Publishers Weekly

"Un commovente documento dell’incredibile tenacia umana"
Kirkus Reviews




L'AUTORE

Orlando Figes è professore di Storia presso il Birbeck College dell’Università di Londra. È autore diLa tragedia di un popolo (vincitore nel 1997 del Wolfson History Prize, del Wh Smith Literary Award, del Longman/History Today Book of the Year Award, del NCR Book Award e del LA Times Book Prize), La danza di Nataša (finalista nel 2003 del Samuel Johnson Prize), Sospetto e silenzio (finalista nel 2008 del Royal Society of Literature Ondaatje Prize e del Samuel Johnson Prize) e di Crimea. L’ultima crociata.

Sito dell'autore: http://www.orlandofiges.com/index.php


Non so voi, ma io non vedo l'ora di leggerlo. Come sempre ci ritroviamo la prossima settimana con una nuova svista, buone letture a tutti!


martedì 20 novembre 2012

Il mio pensiero "La voce invisibile del vento" di Clara Sánchez


Buon sera a tutti, oggi voglio parlarvi di una lettura che ho terminato già da parecchi mesi .

Conosci la voce del silenzio? 
Ti fidi del buio? 
Ti fidi di te stesso? 
Devi trovare una risposta, o sarà troppo tardi. 

Titolo: La voce invisibile del vento
Titolo originale: Presentimientos
Autore: Clara Sánchez
Editore: Garzanti
Pagine: 368
Prezzo: € 18,60

Descrizione
Spagna, località di Las Marinas. La luce si è ritirata verso qualche luogo nel cielo. Il buio della notte avvolge le viuzze del paese e il mare è nero come la pece.
Julia ha perso la strada di casa: è circondata dal silenzio e sente solo la voce del vento che soffia dal mare, e profuma di sale e di fiori.
Non ricorda cosa sia successo: era uscita a prendere del latte per suo figlio, ma sulla strada del ritorno all’improvviso si è ritrovata in macchina senza soldi, documenti e cellulare. In pochi minuti quella che doveva essere una vacanza da sogno si è trasformata in un incubo. Per le strade non c’è nessuno, le case sulla spiaggia sembrano tutte uguali e Julia non riesce a ritrovare l’appartamento nel quale l’attendono il marito Félix e il figlio di pochi mesi. Prova a contattarli da un telefono pubblico, ma la linea è sempre occupata. Tutto, intorno a lei, è così familiare eppure così stranamente irreale.
Tra le vie oscure e labirintiche c’è solo una luce, quella di un locale notturno. A Julia non resta altra scelta che raggiungerlo, nella speranza di trovare qualcuno che l’aiuti. Qui, quasi ad aspettarla, c’è un uomo, un tipo affascinante, con la barba incolta e l’accento dell’Est Europa, che sembra sapere tante, troppe cose su di lei. Si chiama Marcus: Julia ha la sensazione di averlo già incontrato da qualche parte. Fidarsi di lui è facile. Eppure Marcus non è quello che sembra e nasconde qualcosa, come ha appena scoperto anche Félix, che sta cercando in tutti i modi di riavere Julia con sé. Ma la donna può affidarsi solo a sé stessa. Deve ascoltare il vento che continua a soffiare intorno a lei. Deve capire cosa sta accadendo. Perché è lì, nel suo istinto di sopravvivenza, che può trovare finalmente la strada di casa.


L'autrice
CLARA SÁNCHEZ vive a Madrid e ha raggiunto la fama mondiale con il bestseller Il profumo delle foglie di limone, vincitore del premio Nadal, in cima alle classifiche di vendita per oltre un anno. Tra i suoi romanzi inediti in Italia, Últimas noticias del paraíso ha vinto il Premio Alfaguara nel 2000.



Quando ci si aspetta troppo da un romanzo la maggior parte delle volte ne restiamo delusi, questo è quello che è successo a me con "La voce invisibile del vento" l'ultima uscita di Clara Sanchez, scrittrice che ha avuto un enorme successo con “Il profumo delle foglie di limone”, purtroppo non posso paragonare i due romanzi perché ha metà lettura del suo primo libro ho dovuto interromperlo (causa forze maggiori) ed è per questo che mi concentrerò esclusivamente su quest'ultima pubblicazione.

venerdì 16 novembre 2012

Anteprima "L’abito da sposo" di Pierre Lemaitre


Buon giorno a tutti, siete pronti per un racconto che vi terrà sulle spine fino all'ultima pagina...

Dal 30 ottobre in libreria

Ispirandosi al saggio "Come far impazzire l’altro" di Harold Searles, pioniere nell'analisi della schizofrenia, Pierre Lemaitre, pluripremiato scrittore francese, acclamato dalla critica anche in Italia, ricostruisce la spirale della follia in un racconto spietato, un voluto omaggio ad Alfred Hitchcock. 


Titolo: L’abito da sposo
Autore: Pierre Lemaitre
Editore: Fazi
Pagine: 320
Prezzo: 17,50€

Descrizione:
Chi è veramente Sophie? Sappiamo che ha trent’anni ed è la babysitter di Léo, il figlio di una coppia di ricchi parigini. La giovane donna sembra non avere una vita privata, si dedica al bambino e nient’altro. Il resto è un mistero. Ma sappiamo che è ossessionata da una doppia identità, dimentica cosa ha fatto poche ore prima e vive in un costante stato di oblio. Una sera la mamma di Léo rientra tardi e trova Sophie addormentata davanti alla tv, le propone di restare a dormire e lei accetta. Il mattino dopo, la terribile scoperta: nella notte Léo è stato strangolato nel sonno. Sophie decide di darsi alla fuga, e poco a poco torna la confusione che ha contraddistinto gli ultimi mesi della sua vita. Da qui in avanti la sua vita sprofonderà negli abissi del crimine: per salvarsi da un omicidio che non ha commesso ma per il quale è l’imputato perfetto, sceglierà di uccidere, e di mentire. Assumerà altre identità e confinerà la sua esistenza in una misera quotidianità anonima. Fino al giorno in cui scoprirà cosa è davvero accaduto e chi è l’artefice che l’ha condannata alla sofferenza.


Dopo il fortunato esordio in Italia con Alex, romanzo amato da scrittori come Ammaniti e De Cataldo e affiancato dalla critica ai capolavori di Ellroy e Bret Easton Ellis, la nuova stella del noir francese Pierre Lemaitre torna in libreria con L’abito da sposo.

Hanno detto di "Alex":

"Leggete Alex. Avrete la stessa sorpresa di quegli uomini che scoprirono che non era il sole a girare intorno alla Terra, ma il contrario"
Niccolò Ammaniti

"Pierre Lemaitre è un maestro di stile" 
Antonio D’Orrico, Corriere della Sera

"Un esordio tanto felice quanto inatteso"
Piero Soria, tuttoLibri de La Stampa



L'AUTORE

Pierre Lemaitre, nato a Parigi nel 1951, ha insegnato per molti anni letteratura ed è approdato tardi alla carriera di scrittore e sceneggiatore. In Francia ha già pubblicato quattro romanzi, con cui ha vinto diversi premi, tra cui il Prix du premier roman al Festival di Cognac nel 2006 e il Prix Le Point du Polar européen 2010. Da Cadres noir, di prossima uscita per Fazi, verrà tratto un film.



giovedì 15 novembre 2012

Recensione "Il dono e il sacrificio" di Jacqueline Carey


Eccomi di ritorno con una nuova recensione, amici e amiche. Di cosa vi parlerò oggi? Di un’autrice che sicuramente molti di voi conosceranno, soprattutto le donne. 

Si tratta di Jacqueline Carey, classe 1964 e residente attualmente nel Michigan, una scrittrice fantasy che ha vinto numerosi premi nella sua carriera. Jacqueline ha frequentato il Lake Forest College e vanta una laurea in psicologia e letteratura inglese. Per mantenersi agli studi, in gioventù ha lavorato come bibliotecaria, ed è stato proprio durante questo periodo che ha sviluppato la passione per la scrittura, anche se il successo ci ha messo un po’ ad arrivare. 

Il suo primo, grande successo, è stato “Il dardo e la rosa”, pubblicato nel 2001 e facente parte della trilogia di Kushiel, a cui ha fatto seguito quella dedicata a Imriel e infine a Moirin. Tutte e tre le trilogie sono ambientate nel fantastico scenario delle Terre d’Ange, denominate in tal modo perché gli abitanti sono il frutto dell’unione di due specie: angeli e umani.

Il romanzo di cui vi erudirò quest’oggi, “Il dono e il sacrificio”, fa parte di una nuova trilogia ambientata appunto nel mondo di cui sopra. Parla di Moirin, una strega-orso del popolo dei Maghuin Dhonn. L’ordine cronologico è sposato un secolo più avanti rispetto ai primi volumi, ma anche stavolta l’autrice ha saputo tratteggiare dei personaggi interessanti, rinfrescandoci inoltre la memoria circa i più importanti avvenimenti avvenuti in precedenza nelle storie di Kushiel e di Imriel. Ma veniamo alla trama, poi analizzeremo i vari aspetti del romanzo.

Titolo: Il dono e il sacrificio
Titolo originale: Naamah's Kiss
Autore: Jacqueline Carey
Editore: Nord
Pagine: 384
Prezzo: 18.00€

Trama:
C’è stato un tempo in cui i Maghuin Dhonn, la più antica tribù di Alba, avevano poteri inimmaginabili. Un secolo fa, però, uno di loro ha compiuto il peggiore dei sacrilegi, uccidendo la moglie e il figlio di Imriel de la Coucel: da quel giorno, la loro magia è svanita…

Pur essendo la figlia della venerata strega dei Maghuin Dhonn, Moirin non è dotata di grandi poteri magici. Eppure l’oracolo della tribù non ha dubbi: il fato ha in serbo per lei un glorioso destino, un destino che forse potrà riportare il suo popolo allo splendore di un tempo. Tuttavia, perché la predizione si avveri, la giovane dovrà intraprendere un lungo viaggio alla scoperta delle proprie origini. Moirin lascia quindi i boschi di Alba per raggiungere l’elegante Terre d’Ange, dove vive il padre, primo sacerdote di Naamah e uno degli uomini più potenti del regno. Non appena arriva nella raffinata Città di Elua, capitale angeline, la ragazza viene accolta a corte come un’affascinante ed esotica novità. Abituata a vivere a stretto contatto con la natura, però, Moirin fatica a comprendere la complessa rete d’intrighi e tradimenti intessuta dalla nobiltà angeline. Per non rimanere intrappolata, la ragazza sarà quindi costretta a imparare in fretta, perché c’è già chi trama nell'ombra per sfruttare il suo rapporto col padre e portare così a termine i suoi loschi piani…




Il romanzo parte dalla nascita di Moirin, figlia di una strega-orso di un’antichissima stirpe e di un sacerdote Angeline. A causa di un orrendo delitto di cui gli antenati Maghuin Dhon si sono macchiati, il popolo di Moirin ha perduto molti dei poteri che avevano in precedenza. La bambina conduce un’esistenza selvaggia, vive in una caverna e mangia quello che caccia, con l’unica compagnia della madre e di Cillian, un ragazzino conosciuto durante l’infanzia. 

Un giorno, sbocciata in una bellissima ragazza, Morin parte da Alba alla ricerca di suo padre, che non ha mai conosciuto (ciò in seguito alla profezia della sua strega-orso). Il viaggio non inizia sotto i migliori degli auspici. Appena arrivata a destinazione infatti, la giovane verrà derubata, ma in compenso farà la conoscenza di Raphael de Merielot, il quale le offrirà la propria ospitalità. L’uomo è uno dei personaggi più in vista della città e lei se ne invaghirà profondamente, concedendogli tutta se stessa. Introdotta a corte Moirin, cresciuta libera e selvaggia, dapprima mal sopporterà le restrizioni della nobiltà, che la considererà alla stregua di un eccitante trastullo, ma molto presto la ragazza imparerà a discernere gli amici dai nemici, anche quelli che le vivono accanto. Eh sì, perché Raphael non è affatto chi vuol far credere e userà i poteri di Moirin per realizzare i suoi turpi scopi.

Ho trovato il romanzo della Carey estremamente piacevole e ben scritto. Premetto che non avevo letto mai nulla di questa autrice e sono rimasta favorevolmente colpita dalla sua capacità di descrivere ambienti, scene e personaggi, ben caratterizzati sotto tutti i profili. È un testo scorrevole e fluido, sebbene prima che si entri nel vivo debbano passare più di cento pagine, ma è una lettura che non annoia, per fortuna. Personalmente mi sono molto immedesimata nei personaggi e con il fiato in gola mi sono ritrovata a chiedermi: “E adesso che succede?”. È questo che un buon romanzo dovrebbe fare: catturare l’attenzione del lettore fino all'epilogo finale. Ecco che spunta fuori l’unica pecca, ma qui entrano in ballo i gusti personali. Per quanto mi riguarda infatti, mi piacciono i romanzi autoconclusivi, perché i finali aperti lasciano sempre l’amaro in bocca: troppi interrogativi senza risposta. Comunque poco male, è un romanzo che consiglio assolutamente e mi rassegnerò ad aspettare il seguito, che uscirà tra pochi mesi. 

L’intera saga: 
Trilogia di Kushiel
Il dardo e la rosa, 2001
La prescelta e l’erede, 2002
La maschera e le tenebre, 2003
Trilogia di Imriel:
Il trono e la stirpe, 2006
Il principe e il peccato, 2007
Il bacio e il sortilegio, 2008
Trilogia di Moirin:
Il dono e il sacrificio, 2009
La fiamma e la guerriera, 2009
Naamah’s Curse , 2010
Naamah’s Blessing, 2011

Ovviamente gli ultimi due titoli sono ancora inediti in Italia. In quanto a “La fiamma e la guerriera”, uscirà tra qualche mese, come vi avevo già accennato prima. Con questo ho concluso ragazzi. Alla prossima e un caro saluto a tutti i nostri lettori.

mercoledì 14 novembre 2012

Cover Fashion n°10



Ciao a tutti, finalmente sapremo qual'è la cover  vincitrice del mese di Ottobre. 
E' stata una lotta all'ultimo sangue tra due copertine, ma con un colpo di ventaglio si è aggiudicata il podio anche la mia preferita ^^ Di quale sto parlando?? 





Al secondo posto troviamo...




a pari merito





Ora andiamo a scoprire quale sarà il tema di questo mese....

Le Farfalle









Come sempre, adesso tocca a voi: qual'è la vostra cover preferita?
Noi ci ritroveremo qui fra una ventina di giorni per incoronare la vincitrice.

Per votare è necessario farlo nel sondaggio che troverete nella barra laterale, in altro a destra.



martedì 13 novembre 2012

Il mio pensiero "Kayla 6982" di Karen Sandler


Un romanzo sorprendente, toccante e provocatorio, dove le umiliazioni, la violenza e il razzismo potranno essere sconfitti solo dal coraggio, dalla lealtà e dalla passione.


Titolo: Kayla 6982
Autrice: Karen Sandler
Editore: Giunti Y
Pagine: 496
Prezzo: 12,00
Isbn: 9788809759817

Descrizione:
Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.


L'AUTRICE

Karen Sandler è autrice di diciassette romanzi, oltre a numerosi racconti e sceneggiature. Prima di diventare scrittore a tempo pieno, era impiegata come ingegnere di software, ha lavorato al programma dello Space Shuttle e dei satelliti di comunicazione. L'idea per questo libro e' nata nel 1980 come sceneggiatura, nel corso degli anni si e' arricchita fino ad includere il pianeta Loka e la protagonista Kayla. Vive nel nord della California con il marito, Gary, e i loro tre gatti. Questo è il suo primo romanzo YA.

Sito dell'autrice: http://www.tankborn.com



Eccomi a commentare un nuovo romanzo distopico YA, pubblicato recentemente dalla Giunti Y, ho deciso di leggere questo romanzo per un semplice motivo è un genere che ultimamente mi sta' affascinando molto e non so' perché riesce quasi sempre a sorprendermi.
Quello che ci aspetta fra le pagine di questo romanzo è un mondo popolato da caste, la più elevata è quella dei Puri seguita dagli Impuri (da non dimenticare che queste due categorie a loro volta sono divise in più caste) e all'ultimo posto di questa scala sociale troveremo gli NGM (Non umana geneticamente modificata) una specie creata in capsula con Dna umano e animale, essi non godono di alcun diritto, la loro esistenza è servire le altre due fasce sociali della popolazione, le mansioni che andranno a svolgere sono caricate nel loro cervello annesso e computerizzato ( in dotazione dalla loro creazione). 
Kayla, la protagonista dotata di una forza straordinaria, è proprio una di questi NGM, cosa che non sarà difficile da ricordare poiché durante la narrazione vi verrà costantemente ripetuto. 
Voglio subito precisare che, a differenza di molti altri romanzi YA, la differenza di appartenenza ad una o un'altra casta non è percepita solo perché l'autrice lo scrive, ma perché riesce a farcelo intuire grazie alle descrizioni degli abiti, dei diversi colori della pelle e dagli atteggiamenti ben distinti dei vari personaggi. 

lunedì 12 novembre 2012

Anteprima "Matrimonio a sorpresa" di James Patterson


Buon giorno a tutti,
diamo il via ad una nuova settimana e per cominciare al meglio abbiamo scelto di presentarvi un romanzo che farà la sua comparsa in libreria il 
 22 Novembre.

Un libro che grazie alla copertina e la trama stuzzica già la nostra voglia di Natale e sicuramente quello narrato da James Patterson non sarà un Natale come gli altri.

Il gran giorno è arrivato. 
Gaby si sposa
Ma nessuno sa con chi....


Titolo: Matrimonio a sorpresa
Titolo originale: The Christmas Wedding
Autore: James Patterson con Richard DiLallo
Editore: Corbaccio
Pagine: 200
Prezzo: 12,90€

Descrizione:
L’albero è addobbato, i biscotti sono nel forno e i pacchetti perfettamente confezionati. Ma questo Natale l’evento clou è il matrimonio di Gaby Summerhill. Da quando il suo primo marito è morto, tre anni fa, i suoi quattro figli sono alla deriva. Non hanno più passato il Natale insieme dalla morte del padre. Ma ora che Gaby ha annunciato il suo matrimonio, giurando di mantenere segreta l’identità dello sposo fino al giorno del fatidico sì, forse ha una chance di rivederli tutti insieme per le feste. Le nozze non sono l’unica sorpresa, però: Gaby ha in serbo anche qualcos'altro, qualcosa che potrà cambiare per sempre le loro vite…



"Sommate le vendite di John Grisham, Stephen King e Dan Brown. Il risultato non equivale a quello che vende James Patterson"
-The New York Times-


"Personaggi che conquistano e toccano l’anima del lettore; colpi di scena degni di uno dei suoi thriller: Matrimonio a sorpresa di James Patterson è uno sguardo fresco sulla famiglia e sull’atmosfera così magica del periodo natalizio"
-Indiebound, sito ufficiale delle librerie indipendenti americane-



L'AUTORE:

James Patterson (Newburgh, 22 marzo 1947) è lo scrittore più letto al mondo. Ha iniziato la sua carriera lavorando nell’agenzia pubblicitaria JWT, ma dopo il successo di Ricorda Maggie Rose (Alogn Came a Spider) ha scelto di dedicarsi all’attività di scrittore a tempo pieno.

Sito dell'autore
http://www.jamespatterson.com


Io sono molto curiosa di leggere questo romanzo sarà l'aria natalizia, o il mistero celato nella trama.... Voi cosa ne pensate?


sabato 10 novembre 2012

Sogno a occhi aperti n°7



Buon sera viaggiatori, 

Un nuovo viaggio ci aspetta e questa settimana sarà Anne ad accompagnarci.

Come ormai saprete dovrete recarvi nel suo splendido blog"Tra le stanze di Anne"  

Ed ecco il portale che vi condurrà a destinazione.


Vi aspettiamo la prossima settimana per un nuovo viaggio!
Buona domenica a tutti.
venerdì 9 novembre 2012

Illusione? Cos'è?


Ciao a tutti,

scrivo questo breve post per presentarvi una nuova pagina del blog, forse avrete già notato fra le pagine qui sopra la scritta Illusione beh, cosa aspettate andate a vedere di cosa si tratta, se vi va naturalmente :)


Buona serata a tutti!!!

Recensione "L'isola dei Liombruni" di Giovanni De Feo


È IL SOGNO LA CHIAVE D'ACCESSO PER UN'ISOLA SPERDUTA, UNA TERRA INCONTAMINATA CHE SI RAGGIUNGE SOLO IN SOGNO E CHE I SUOI ABITANTI DIFENDONO A OGNI COSTO. LASCIATEVI CONDURRE DA SMICCIO E ZENZERO TRA LE REGOLE DI UN GIOCO INNOCENTE E SPIETATO COME SOLO I BAMBINI SANNO ESSERE.


Titolo del Libro: L’isola dei Liombruni
Autore: Giovanni De Feo
Editore: Fazi 
Pagine: 382
Prezzo: 18,50€
Pubblicazione: giugno 2011

Descrizione:
È l'alba. Scarmigliati e irruviditi di salsedine, Smiccio e Zenzero si svegliano. Un'amicizia fraterna li lega. Oggi è il giorno del loro compleanno. mensile! Solo un pretesto per scambiarsi dei regali, dal momento che entrambi avranno per sempre 14 anni: perché potrebbe sembrare Procida, o qualunque altro scoglio incastonato nel Mediterraneo, svenuto sotto il sole che non lascia scampo, ma questa di Smiccio e Zenzero è un'isola di sogno sospesa nel tempo di un'estate eterna. Per i due ha inizio così un'altra giornata da consumare tra passatempi intinti nell'innocente ferocia di ragazzini; una giornata ideale per sparare ai gabbiani, per insanguinarsi i piedi in corse tra sassi e sterpi, per fare un giro in barca fino alle statue dei Colossi che vegliano l'isola. Per scoprire, lontana, una macchia scura, qualcosa. qualcuno. Un Alto! Inseguirlo è un divertimento. Come raggiungerlo. E poi ucciderlo.

L'AUTORE:
GIOVANNI DE FEO È nato a Roma. Laureato in Storia del cinema, nel 2003 ha vinto il Premio Solinas per la miglior sceneggiatura originale e da un suo soggetto è stato tratto il film L'uomo fiammifero (www.uomofiammifero.it ), finalista al David di Donatello 2010. Ha pubblicato con E/O e nel 2010, con Salani, il romanzo fantastico Il mangianomi. Ha insegnato all'Università di Reading e a Oxford, alla Berlitz School. Attualmente insegna Letteratura italiana alla Deledda International School di Genova.


La narrazione comincia in un giorno qualunque, su un’isola non specificata, dove quello che conta sono le persone che la abitano e gli avvenimenti che si svolgono su di essa. 
Ci vengono subito presentati i due protagonisti del romanzo, Zenzero e Smiccio, due ragazzi di quattordici anni, fratelli d’amicizia, che vivono insieme nella stessa casa. 
Fin qui sembra tutto normale ma col prosieguo del racconto si scopre che sull'isola non ci sono adulti, fatta eccezione per quei pochi rimasti, soprannominati "Alti", cui tutti i bambini dell’isola danno la caccia. 
Lentamente, ma con un ritmo sempre più coinvolgente e mai noioso, il lettore viene così portato dentro al mistero di questa isola dove la vita fluisce pigramente attraverso i rituali quotidiani di bambini rimasti finalmente liberi da genitori, parenti e da rapporti con gli adulti, con un riferimento letterario alla ben nota Isola che non c’è di Peter Pan. 
Sarebbe sbagliato tentare analogie tra i due romanzi perché hanno svolgimenti di trama completamente diversi, ma il tema della crescita dei bambini in assenza di adulti e del rifiuto della figura parentale è sicuramente simile.

giovedì 8 novembre 2012

Recensione "The game" di Michael Olson


Buon giorno a tutti, oggi parliamo del romanzo d'esordio di Michael Olson recentemente pubblicato dalla casa editrice timeCrime.

Titolo: The game
titolo originale: Strange Flesh
Autore: Michael Olson
Editore: timeCrime
Pagine: 576
Prezzo: 10,00€
traduzione di Federico Lopiparo

Descrizione:
Dieci anni fa la bellissima, multimilionaria Blythe Randall ha spezzato il cuore di James Pryce. Eppure, sembra che ora abbia disperatamente bisogno del suo aiuto. Pryce, un hacker in grado di rintracciare chiunque abbia fatto perdere le tracce di sé seguendo invisibili piste telematiche, si trova così coinvolto nell’incarico più difficile che gli sia mai stato assegnato: ritrovare Billy Randall, il fratello di Blythe, misteriosamente scomparso dopo aver inviato un video nel quale metteva in scena il proprio suicidio. Il solo indizio sulla sua posizione attuale è un luogo che non esiste: un nuovo, terrificante videogame che ha appena lanciato in rete, perché Billy Randall è sì un artista, un geniale inventore di mondi e virtuali, ma è anche un pazzo, un seguace di de Sade, forse un assassino. Una delle sue più strette collaboratrici è stata uccisa in modo atroce, il cranio perforato da un dispositivo medioevale; e potrebbe non essere la sua sola vittima, perché Randall potrebbe aver predisposto una fine altrettanto agghiacciante per ciascun giocatore che si è impigliato nella Rete...


L'AUTORE

Michael Olson si è laureato in ingegneria informatica ad Harvard, ha conseguito un dottorato di ricerca in Realtà Virtuale presso la University of Central Florida e un master in Tecnologia Interattiva presso la New York University, dove attualmente insegna Multiuser Media. The Game è il suo primo romanzo.



La copertina di questo libro mi ha attirata subito tanto è bella. 
Ho iniziato a leggere il libro avendo un’aspettativa molto alta, convinta com'ero che si trattasse di un thriller psicologico di quelli belli tosti. Ma già dopo le prime pagine mi son resa conto che mi sbagliavo. 
Il romanzo è sì un thriller, e la storia è davvero bella, ma per capirlo mi ci sono volute ben 300 pagine alquanto ostiche da leggere. Il tomo in effetti ha la bellezza di 572 pagine, cosa davvero inusuale ultimamente visto che la maggior parte dei libri che si trovano in commercio ha all'incirca 250/300 pagine.
L’inizio è decisamente d’impatto, adrenalinico, ma dopo il primo capitolo il phatos scende clamorosamente. Le spiegazioni che l’autore snocciola lungo la storia, relative a NOD il mondo virtuale creato dall'eccentrico Billy Randall sono fin troppo tecniche e di difficile assimilazione per la maggior parte dei lettori che non abbiamo almeno una buona infarinatura di informatica. 

mercoledì 7 novembre 2012

Sviste di percorso "La morte dei re" di Bernard Cornwell



Ciao a tutti e ben trovati. Come ogni mercoledì, spolverino in mano e...



Andiamo a scoprire cosa ci siamo dimenticate di presentarvi. Una pubblicazione recente che ha attirato, anche se in ritardo, la nostra curiosità.

Continua la saga di Uhtred, ambientata tra l’Inghilterra e i mari del Nord durante il primo Medioevo, questa volta la vicenda si svolge durante gli anni tumultuosi che seguirono la morte di Alfredo il Grande.
Per chi se la fosse persa i libri in ordine cronologico sono: L’ultimo re, Un cavaliere e il suo re , I re del Nord e Il filo della spada.


Il quinto volume della saga è approdato in libreria l'11Ottobre.

Titolo: La morte dei re
Autore: Bernard Cornwell
Editore: Longanesi
Pagine: 416
Prezzo: 18,80€

Descrizione:
Al crepuscolo del IX secolo, Alfredo il Grande è in punto di morte, e con lui sembra esserlo anche il sogno di un’Inghilterra unita. Il regno ripiomba inevitabilmente nel caos: all’antica minaccia dei danesi si aggiunge quella dei nobili sassoni, pronti ad allearsi con gli odiati nemici pur di mettere le mani sul potere e impedire al principe Edoardo di succedere al trono. Senza dimenticare la minaccia dei vichinghi da nord...
In questo scenario tumultuoso, Uhtred di Bebbanburg, il guerriero sassone cresciuto tra i vichinghi, è stretto in una morsa altrettanto insidiosa, combattuto tra la fedeltà ad Alfredo e il desiderio di recuperare le terre dei suoi antenati. Ha infatti giurato fedeltà al vecchio re, ma non al suo erede, e nonostante gli anni di fedele servizio non è convinto di continuare a lottare per la causa di un’Inghilterra unita e cristiana. Ma deve prendere una decisione, su cui incombe l’ombra cupa di una profezia pronunciata da un’indovina: «Sette re moriranno, e le donne che ami...»
Uhtred imbraccerà le armi in difesa della causa di Alfredo il Grande o lascerà che il sogno di un regno finalmente unito cada per sempre nell’oblio?

"Una delle più belle saghe del re del romanzo storico."
USA Today 
"Cornwell ha saputo riscrivere il mito della nascita di un popolo con un'originalità senza pari."
Wall Street Journal 
"Un nuovo capolavoro di uno dei maestri del romanzo d'avventura."
Library Journal


L'AUTORE

Bernard Cornwell è nato a Londra e si è laureato alla London University. Dopo aver lavorato per molti anni presso la BBC, si è dedicato alla narrativa. Oltre alla serie incentrata su Richard Sharpe, ha scritto moderne avventure di mare, la trilogia dedicata alla ricerca del Graal e altri romanzi di successo. Con L’ultimo re ha dato inizio a una serie in cui il mito e la storia del declino dei regni anglosassoni si fondono in un affresco appassionante. Come ha scritto ilWashington Post, "Bernard Cornwell è probabilmente il più grande scrittore di romanzi storico-avventurosi di oggi."

Sito dell'autore: http://www.bernardcornwell.net/


Una saga che sicuramente ci ha incuriosite e che non ci lasceremo scappare!


martedì 6 novembre 2012

Anteprima "Le passioni della mente" di Irving Stone




Cari amici, eccoci di nuovo per una nuova interessante uscita di Novembre, questa volta si tratta di una ristampa.

La casa editrice Corbaccio ci ripropone l'avvincente romanzo sulla vita di Sigmund Freud.

Dal 15 Novembre in libreria, un Tormento e l’estasi della psicanalisi.



Titolo: Le passioni della mente
Titolo originale: The Passions of the Mind
Autore: Irving Stone
Editore: Corbaccio
Pagine: 912
Prezzo: 19,90€


descrizione:
Una delle personalità più complesse del Novecento, Sigmund Freud, è ritratta come solo Irving Stone riesce a fare. Dall'infanzia a Vienna alla laurea in medicina; dalla scoperta del darwinismo in Inghilterra agli studi sulla cocaina; dagli anni di Parigi ai primi ai primi esperimenti con l’ipnosi fino al celebre caso di Anna O. e alle prime pubblicazioni importanti come L’interpretazione dei sogni. Da qui il successo che lo portò a New York assieme a Gustav Jung, a Ernest Jones; l’incontro con Albert Einstein a Berlino nel 1926. E poi ancora l’esilio a Londra a partire dal 1930 a causa delle sue origini ebraiche e il dramma della figlia Anna sequestrata dalla Gestapo. Accompagnato sempre da successi e progressi nella psicanalisi, fino al 21 settembre 1939, giorno in cui morì, sedato dalla morfina.

Edizione del 2009 (corbaccio)

Brano tratto dal romanzo:


"Recentemente aveva dovuto acquistare un lettino per esaminare i pazienti ed era rimasto quasi a mani vuote. Stava imparando ciò che aveva sempre saputo: che tra l’esercitare la professione medica e il guadagnare c’era una forte differenza. Se il giorno precedente il dottor Politzer non l’avesse chiamato a un secondo consulto, gli sarebbe toccato passare l’intera settimana lavorando come un dannato, senza intascare nemmeno un kreutzer. A tarda sera, tornato dallo spettacolo, scrisse a Martha: 'Mi piacerebbe davvero pensare che il mio prossimo compleanno sarà come tu me lo descrivi: che mi sveglierai con il bacio e che non dovrò più attendere una tua lettera... Posso sopportare qualsiasi cumulo di lavoro e di preoccupazioni, ma non più da solo. E, detto tra noi, ho ben poca speranza di riuscire a fare strada qui a Vienna'."



Con rigore e semplicità, ma senza tralasciare alcun dettaglio, Stone traduce una vita straordinaria nel romanzo della vita di un uomo che ha fatto il Ventesimo secolo.






L'AUTORE:


Irving Stone è uomo di lettere, come lui stesso amava definirsi, Irving Stone (1903-1989) è autore di affascinanti ricostruzioni storiche e di avvincenti biografie romanzate.
Con il rigore dello storico e la fantasia dell’artista ha raccontato, oltre alla vita di Michelangelo nel celebre Il tormento e l’estasi, anche quelle di Schliemann in Il tesoro greco, di Van Gogh in Brama di vivere, degli impressionisti in Vortici di gloria, di Charles Darwin in L’origine, tutti pubblicati con successo da Corbaccio.






Anteprima "Il giardino delle pesche e delle rose" di Joanne Harris


Ciao a tutti,
oggi voglio presentarvi un romanzo molto interessante che sicuramente attirerà l'attenzione di tutti quelli che hanno amato CHOCOLAT e già, finalmente Joanne Harris, con impareggiabile maestria, ritorna nel paese di Chocolat e ci racconta una storia piena di magia, sensualità, segreti oscuri e pregiudizi in cui il confine tra apparenza e verità è molto sottile.

Dall' 8 Novembre 2012 il seguito di uno dei romanzi più venduti di tutti i tempi

Titolo: Il giardino delle pesche e delle rose
Titolo originale: Peaches for Father Francis
Autore: Joanne Harris
Editore: Garzanti
Pagine: 450
Prezzo: 18,80€

descrizione:
Il vento ha ricominciato a soffiare. Vianne Rocher lo sa: è un segnale, qualcosa sta per succedere. Quando riceve una lettera inaspettata e misteriosa, capisce che ormai niente può opporsi a quel richiamo. Vianne non ha altra scelta che seguirlo e tornare a Lansquenet, là dove tutto è cominciato, il luogo dove otto anni prima aveva aperto una chocolaterie. Qui, adesso come allora, nel paese che si raccoglie intorno alla chiesa domina un’atmosfera chiusa e bigotta. Eppure c’è qualcosa di nuovo. Il profumo delle spezie e del tè alla menta riempie l’aria, donne vestite di nero camminano veloci, a capo chino, per le viuzze; a rivaleggiare con il campanile, dall’altra parte della Tannes, si leva ora un minareto. All’inizio la convivenza fra gli abitanti e la comunità musulmana era stata tranquilla e gioiosa, ma un giorno le cose sono cambiate e sono iniziate le incomprensioni, le violenze, il fuoco. Il curato Francis Reynaud vuole a ogni costo salvare il suo villaggio e tornare all’armonia di una volta. E ha capito che solo una donna può aiutarlo, Vianne, l’acerrima nemica di un tempo. Solo lei potrebbe portare la pace, solo lei potrebbe capire gli occhi diffidenti e impauriti delle donne che si celano sotto il niqab. Ma soprattutto, solo lei può comprendere l’enigmatica e orgogliosa Inès. Ma non è facile leggere la paura e sconfiggere le ipocrisie e le menzogne che serpeggiano tra le due comunità. Eppure Vianne sa come fare, sa come arrivare al cuore delle persone. E, poi, forse, insieme a lei ci saranno gli amici di una volta; o forse no, perché c’è un segreto che l’attende. Inaspettato, come il vento che l’ha riportata qui. 



"È impossibile non innamorarsi di nuovo di Vianne Rocher."
-The Times-


"È valsa la pena di aspettare. Vianne è finalmente tornata nel magico villaggio di Lansquenet."
-Publishers Weekly-





L'AUTRICE:


JOANNE HARRIS è nata, da padre inglese e madre francese, nello Yorkshire, dove attualmente vive. Si è laureata al St Catharine’s College di Cambridge, dove ha studiato francese e tedesco medievale e moderno. 
Fino al 1999 ha insegnato francese nelle scuole secondarie di Leeds. 
I suoi libri sono tutti editi in Italia da Garzanti. Oltre a Chocolat, il suo romanzo d’esordio apparso nel 1998, tradotto in tutto il mondo e da cui nel 2001 è stato tratto l’omonimo film, ha pubblicato Vino, patate e mele rosse (1999), Cinque quarti d’arancia (2000), La spiaggia rubata (2002), La donna alata (2003), Profumi, giochi e cuori infranti (2004), Il fante di cuori e la dama di picche (2005), La scuola dei desideri (2006), Le scarpe rosse (2007), Le parole segrete (2008), Il seme del male (2009), Il ragazzo con gli occhi blu (2010). 

È anche autrice, con Fran Warde, di Il libro di cucina di Joanne Harris (2003) e di Al mercato con Joanne Harris. Nuove ricette dalla cucina di «Chocolat» (2007).

Sito dell'autrice: http://www.joanne-harris.co.uk/

Quanti di voi lo stanno aspettando??? 

add

add1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... http://www.wikio.it

traduttore

Search

Caricamento in corso...

le ultime recensioni

le ultime recensioni
clicca l'immagine

la voce

il dono

kayla

I nostri lettori

Chi ci segue?

I miei lettori

Follow Twitter

bottone wikio

http://www.wikio.it

facebook

Aspettiamo

Aspettiamo
clicca l'immagine

14 novembre

14 novembre

22novembre

div

div

icone giudizio

Icone di giudizio

Icone di giudizio ...^^

Icone di giudizio ...^^

div

div

archivio

archivio

div

div

librerie anobii

LE NOSTRE LIBRERIE SU ANOBII

lib.Fine

LIBRERIA FINE

anobii F

lib.Sogno

LIBRERIA SOGNO