puntatore

The Holy Bible And Cross

potere alla storia

potere alla storia

Blog Archive

Partecipiamo

Partecipiamo
Historical Fiction Challenge 2012

consigliati da noi

consigliati da noi

l'artiglio del leone

avevano spento anche la luna

sosteniamo

SOSTENIAMO ---------- Image and video hosting by TinyPic

POST PIU CLICCATI

POST PIU CLICCATI

div

div

legge

div

div

serie TV1

Serie Tv interessanti:

borgia

borgia

the tudors

the tudors

downton abbey

downton abbey

titanic

titanic

div

div

GEMELLATO CON

IL BLOG è GEMELLATO CON:

collaboriamo

collaboriamo

slidCollabora


Fine_Sogno. Powered by Blogger.
domenica 4 settembre 2011

Da libro a film n°8 "Il bambino con il pigiama a righe"




Buona domenica a tutti, oggi voglio presentarvi un capolavoro che è stato tradotto in 32 paesi e che nel 2007è stato nella classifica dei libri più venduti, in Irlanda per 100 settimane, è stato tra i dieci romanzi più venduti anche in Australia, Spagna, Regno Unito ed altri paesi europei, diventando un best seller per il New York Times.

Inoltre è diventato anche un film distribuito nelle sale italiane il 19 dicembre 2008.

Ma prima di parlare della trasposizione cinematografica iniziamo con il romanzo e l'autore:


Titolo: Il bambino con il pigiama a righe
titolo originale: The Boy in the Striped Pyjamas
Autore: John Boyne
Editore: Fabbri
Pagine: 224
Prezzo: 14,00 euro
(prima edizione)

E' stato ripubblicato (in varie edizioni) anche per la casa editrice Rizzoli, collana: BUR

Inizialmente la descrizione del romanzo si presentava così:
La storia del bambino con il pigiama a righe è difficile da descrivere in poche parole. Di solito in copertina diamo alcuni indizi, ma in questo caso siamo convinti che farlo sciuperebbe la lettura. E importante invece che cominciate a leggere questo libro senza sapere di che cosa parla. Farete un viaggio con un bambino di nove anni che si chiama Bruno. (Ma questo non è un libro per bambini di nove anni.) E presto o tardi arriverete con Bruno davanti a un recinto. Recinti come questi esistono in tutto il il mondo. Speriamo che voi non dobbiate mai varcare un recinto del genere. 

Mentre nelle edizioni successive, il libro, si presenta una breve descrizione:
Leggere questo libro significa fare un viaggio. Prendere per mano, o meglio farsi prendere per mano da Bruno, un bambino di nove anni, e cominciare a camminare. Presto o tardi si arriverà davanti a un recinto. 

Uno di quei recinti che esistono in tutto il mondo, uno di quelli che ci si augura di non dover mai varcare. Siamo nel 1942 e il padre di Bruno è il comandante di un campo di sterminio. Non sarà dunque difficile comprendere che cosa sia questo recinto di rete metallica, oltre il quale si vede una costruzione in mattoni rossi sormontata da un altissimo camino. Ma sarà amaro e doloroso, com'è doloroso e necessario accompagnare Bruno fino a quel recinto, fino alla sua amicizia con Shmuel, un bambino polacco che sta dall'altro lato della rete, nel recinto, prigioniero. John Boyne ci consegna una storia che dimostra meglio di qualsiasi spiegazione teorica come in una guerra tutti sono vittime, e tra loro quelli a cui viene sempre negata la parola sono proprio i bambini.



L'autore:

John Boyne è nato in Irlanda nel 1971. Il suo romanzo Il bambino con il pigiama a righe ha ispirato l’omonimo film di Mark Herman e ha venduto milioni di copie in tutto il mondo. In Italia ha pubblicato anche La sfida e, per adulti, Il ragazzo del Bounty. I suoi libri sono stati tradotti in più di quaranta lingue. Vive e lavora a Dublino.

Sito dell'autore QUI




Nel 2008 la Miramax Films ha prodotto un adattamento cinematografico, diretto dal regista Mark Herman. 
Nel 2008 è stato distribuito nelle sale italiane dalla Walt Disney Pictures.


Locandina del film

Titolo originale: The Boy in the Striped Pyjamas
Lingua originale: inglese
Anno: 2008
Durata: 91 min
Genere: drammatico
Regia: Mark Herman
Soggetto: John Boyne
Sceneggiatura: Mark Herman
Produttore: David Heyman


Ci sono molti particolari che divergono dal libro e certi sono veramente lampanti, nonostante ciò è un film fatto molto bene. Una pellicola che commuove, con un finale inaspettato.
Una cosa che ho ammirato, è il fatto che nonostante ci sia la "realtà" dei campi di sterminio, non ci sono scene particolarmente cruente e violente.
Non voglio raccontarvi nient'altro altrimenti potrei fare dello spoiler e non mi sembra il caso, questo film (ma sopratutto il romanzo) va' vissuto!


Alcune foto tratte dal film







Trailer del film



0 pensieri:

add

add1

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger... http://www.wikio.it

traduttore

Search

Caricamento in corso...

le ultime recensioni

le ultime recensioni
clicca l'immagine

la voce

il dono

kayla

I nostri lettori

Chi ci segue?

I miei lettori

Follow Twitter

bottone wikio

http://www.wikio.it

facebook

Aspettiamo

Aspettiamo
clicca l'immagine

14 novembre

14 novembre

22novembre

div

div

icone giudizio

Icone di giudizio

Icone di giudizio ...^^

Icone di giudizio ...^^

div

div

archivio

archivio

Blog Archive

div

div

librerie anobii

LE NOSTRE LIBRERIE SU ANOBII

lib.Fine

LIBRERIA FINE

anobii F

lib.Sogno

LIBRERIA SOGNO